Buttigliera 2017: scende la tariffa rifiuti e fine della stagione delle grandi opere Approvato il bilancio di previsione per l'anno in corso

ButtiglieraComune

BUTTIGLIERA – Tariffa rifiuti che scende e fine della stagione della grandi opere i due punti più significativi del bilancio di previsione approvato la scorsa settimana dal consiglio comunale. Bilancio accompagnato dal “Dup”: nuova sigla per “Documento unico di programmazione”, ovvero l’atto di indirizzo politico della giunta. L’amministrazione del sindaco Alfredo Cimarella ha presentato un documento che pareggia su poco meno di 8milioni di euro.

Scende la tariffa rifiuti a Buttigliera

Sul fronte tributario, il Comune dovrebbe mettere meno le mani nelle tasche dei cittadini. Resta invariata l’aliquota Irpef al 6,5 permille. Mentre dovrebbe scendere in media del 2 percento la tariffa sulla raccolta rifiuti. Confermata anche la riduzione dell’aliquota per i proprietari di seconde case date in comodato gratuito a figli o genitori. Anche se, in questo caso, le condizioni sono stringenti. Per godere degli sgravi è necessario non possedere altri immobili (esclusa ovviamente la prima casa). L’immobile dato in comodato deve poi essere nello stesso comune di residenza del proprietario.

Stop alle grandi opere e via alle manutenzioni ordinarie

«Negli scorsi anni, abbiamo completato importanti lavori di costruzione e ristrutturazione dei plessi scolastici sia di Ferriera che di Capoluogo», spiega l’assessore al bilancio Mauro Mellano. «Ora, terminato questo importante sforzo, riprendiamo le manutenzioni ordinarie che avevamo lasciato un po’ da parte». Asfaltature e risistemazione di marciapiedi, quindi i principali capitoli di spesa per il 2017. A proposito di marciapiedi, la giunta Cimerella intende completare il tratto ciclopedonale di corso Superga fino a Madonna dei Boschi. «Opera collegata a un intervento della Smat sui sottoservizi dell’area», completa Mellano.

Confermata la pista di guida sicura nell’area ex Teksid a Ferriera

Nel Dup si legge anche l’intenzione di valorizzare l’area bonificata ex Teksid. «Ci riferiamo alla ricollocazione della pista di guida sicura oggi all’autoporto di Susa sul nostro territorio», conferma Mellano. Progetto significativo che si collega ai lavori del Tav. Il cantiere del treno veloce Torino – Lione costringerà infatti a sloggiare da Susa la pista di guida sicura. Buttigliera si era offerta per ospitarla, ottenendo l’assenso degli enti preposti. L’area ex Teksid è quella stretta tra la statale e la zona della Dora. Oggi, in quella zona c’è una pista per moto e kart. In futuro, stando alle intenzioni ribadite dalla giunta, arriverà dunque la pista di guida sicura.