Buttigliera: Oggero e panchina rossa per la festa in rosa Venerdì pomeriggio di riflessione per la celebrazione della donna

mimosa

BUTTIGLIERA – Anticipa al prossimo weekend la celebrazione della festa della donna in paese. L’appuntamento è alle 17,30 presso la sala consigliare del municipio, in via Reano 3. Si inizia con un significativo taglio del nastro: l’inaugurazione della prima “panchina rossa” cittadina. L’arredo urbano, simbolo della lotta alla violenza sulle donne, decorerà l’area in corso di riqualificazione sul retro del municipio. Seguirà una conferenza con la scrittrice Margherita Oggero che presenta il suo ultimo libro “La ragazza di fronte”. In chiusura la testimonianza di  quattro donne con esperienze diverse: Laura Cavallo, avvocato con esperienza di stolking; Myomoti una giapponese che da 20 vive a Torino; Elena Mariuzzo,  una mamma con tre figli ed uno affetto da sindrome di down. Poi due politiche: Gianna Pentenero e Daniela Ruffino. In chiusura l’inaugurazione di una mostra d’arte a cura dell’Unitre cittadina.

Panchina rossa a Buttigliera.

Le panchine verniciate di rosso sono diventate il simbolo della lotta al femminicidio. La prima a essere installata è stata nel settembre del 2015 in Lombardia, a Lomello, a cura di Tina Magenta. Il colore rosso riprende quello delle scarpette rosse, altro simbolo delle giornate contro la violenza sulle donne. Da gesto di Tina Magenta, molti comuni hanno installato panchine rosse per ricordare la lotta alle violenze di genere. Da questa fine settimana, anche Buttigliera avrà una panchina rossa, pronta per essere installata nel nuove cuore urbanistico di Capoluogo.