Buttiglierese il campione regionale di enduro Stefano Vanzetti conquista il titolo piemontese nella categoria Junior E3

ironbikers

BUTTIGLIERA – Annus felix per il giovane motociclista Stefano Vanzetti, che ingrana decisamente la marcia, strappando il titolo regionale di enduro, nella sua categoria, la Junior E3, al culmine di una stagione letteralmente esplosa in una serie di soddisfazioni e successi. Titolo sorprendente perché primizia di una svolta nella carriera sportiva del pilota, che da quest’anno è entrato nella rivelazione della stagione 2016 del motociclismo fuori strada piemontese: il “Cabutti” di Azeglio (zona di Viverone). Prima stagione con le insegne dell’Azeglio portatrice di una perfetta alchimia con i compagni di team, conducendo le nove gare del campionato piemontese in ascesa, accelerando sul finale e strappando, in un emozionante fotofinish, il gradino più alto del podio, con un paio di punti in più sul secondo classificato, conquistati proprio nella gara di casa, a Viverone. Soddisfazione nella soddisfazione, all’oro piemontese, l’Azeglio somma un bronzo a squadre, dopo due team ben più numerosi.

Bella soddisfazione per il giovane laureando in ingegneria edile, alla terza stagione nell’agonismo, dopo aver acquisito la passione per le due ruote da ragazzo, 16enne, quando ha acquistato il primo enduro come un gioco tra amici coetanei, poi trasformatosi in un vero e proprio hobby, seguendo il piacere di mettersi in gioco nelle competizioni.

Ci tengo a ringraziare chi mi ha seguito in questo percorso – sottolinea Stefano – A iniziare dalla mia famiglia che mi segue e mi supporta, il mio primo maestro Matteo Castellina, i miei compagni fortissimi Marco Petracca, Luca Spinelli e Andrea Giacchero, il meccanico Daniele e il moto club“. Interessanti le prospettive per il prossimo futuro: “Confermiamo il team con i nuovi formidabili compagni di squadra con l’obiettivo di crescere ancora – auspica Vanzetti – Ovviamente, ho molto da imparare, il livello è decisamente alto, per ora questa vittoria di categoria è un piccolo passo, ma la strada è veramente lunga, nell’enduro ci va molta esperienza e gli avversari ne hanno molta“.StefanoValetti