Oggi comincia il campionato del “nuovo” Susa, il commento del presidente e del mister Le maglie bianco rosse affrontano il Rivoli meroni

Piccinno e Cuatto del US SusaPiccinno e Cuatto del US Susa

SUSA – Comincia oggi, domenica 24 settembre, alle ore 15 al Quaglino di Susa l’avventura dell’Unione Sportiva Susa. Una terza categoria che sarà l’aperitivo per migliori categorie da agguantare negli anni. Tornano così, dove diverse vicende, in gioco le maglie bianco rosse della società morta e rinata come l’araba fenice che vanta comunque per età solo dietro al Rivoli, il più vecchio anno di fondazione.

Il presidente Cuatto

La società riparte da zero, per l’ennensiva volta, con un progetto che i protagonisti dicono lungo e sicuro. “Non ci siamo buttati in questa evventura senza sicurezze economiche e societarie – dice il presidente Franco Cuattoabbiamo ben chiari gli ostacoli e il tanto lavoro che dovremo fare per riaffermare il calcio a Susa“. Intanto il campo è stato rimesso a posto così come gli spogliatoi riverniciati a fresco, l’aria è frizzante; un misto di gioventù ed esperienza. “Il primo obiettivo è creare la scuola calcio con almeno otto squadre e poi crescere ancora – continua Cuatto – vogliamo diventare la società di riferimento per la città”.

Mister Piccinno

In campo ai comandi di mister Piccinno contro il Meroni Rivoli scenderà una squadra nuova di zecca. L’allenatore conferma un buon gruppo che dovrà crescere partita dopo partita confermando l’entusiasmo e la volontà che tutti stanno mettendo. “Sono cresciuto anch’io – dice Piccinno- m’incazzo ma non ho più voglia di sostituirmi ai ragazzi. Qui a Susa faremo bene e non solo quest’anno“. Il fischio d’inizio è alle 15,30.