Sono pronti i calendari 2018 dell’Associazione Monte Chaberton – 515a Batteria G.A.F Una galleria di spettacolari immagini del Grande Vecchio dell'Alta Valsusa

Calendario 2018 Associazione Monte Chaberton – 515a Batteria G.A.FCalendario 2018 Associazione Monte Chaberton – 515a Batteria G.A.F

CESANA TORINESE – Il 2017 è stato un anno pieno di iniziative per l’Associazione Monte Chaberton – 515a Batteria G.A.F. con il successo della 4a Rievocazione storica, nella due giorni di fine giugno, un convegno storico, l’esposizione presso la Base Logistica di Cesana Torinese e la salita in cima alla vetta dello Chaberton, a 3.130 m. in una splendida giornata dopo una notte di pioggia e con una risposta molto positiva del pubblico, e già si lavora all’organizzazione della prossima rievocazione per giugno 2018.

Le tante salite ed esplorazioni di ciò che resta della più spettacolare fortificazione novecentesca di tutto l’arco alpino hanno prodotto un grande volume di documentazione fotografica; i migliori scatti hanno trovato spazio nei Calendari 2018 prodotti dall’Associazione. Calendari al plurale perché i formati disponibili sono due, quello da parete in formato A3 e quello da banco.

L’Associazione – presieduta da Emanuele Mugnaini  e che ha gli storici Ottavio Zetta e Mauro Minola a costituirne il Comitato scientifico – ha lo scopo di promuovere studi e ricerche di Storia riguardanti la Battaglia delle Alpi del Giugno 1940, ed in particolare i fatti che videro protagonista quella che è stata la batteria fortificata più alta d’Europa, lo

“Un organico che proprio quest’anno si è rafforzato, ampliato ed organizzato ancora meglio – dice Diego Drago, mountain-biker e uno dei portavoce del gruppo – come si dice il  “l’unione fa la forza” e l’Associazione ha dimostrato e sta dimostrando la propria forza, il cui obiettivo resta sempre quello di ricordare una Batteria corazzata costruita con tantissimi sacrifici dai soldati italiani che non deve essere mai dimenticata. Dimenticare il passato e non rendere omaggio alla propria storia sarebbe un vero e proprio peccato e l’Associazione continua in questo sforzo mettendo insieme le menti e le braccia dei soci,  che hanno messo ancora una volta la propria disponibilità nel produrre un altro bel pezzo in autonomia : i nostri Calendari 2018.  La grafica, le foto e la produzione dei Calendari veri e propri non è stata semplice, ma il risultato è notevole.

Un modo per portare lo Chaberton nelle proprie case, nei propri uffici, un modo per farlo conoscere, un modo per ammirarlo dove non si conoscono alcuni siti particolari che corredano il Gigante tra le nuvole: un insieme di grandi immagini scelte ad hoc proprio per unire la storia ed il presente. Rappresentando nono soltanto  il sito principale in vetta, ma  tutti o quasi quei siti che fanno la cornice, ma che sono sempre legati al grande Titano”.

Il ricavato della vendita dei calendari contribuià a finanziare le attività dell’Associazione. Un regalo bello, quindi ma anche utile a conservare la storia della Valsusa, che non può prescindere dalla storia militare, ancora troppo poco valorizzata a fini turistici. Se gli amministratori della Valle – come oggi accade – puntano  sull’essere bike friendly, e attrattiva per i cicloturisti della mtb, dovrebbero anche ricordarsi che lo devono alla fatica e al sapere materiale di chi ha realizzato l’immensa rete di strade militari e fortificazioni. Un patrimonio unico che conoscono più all’estero che nell’area metropolitana di Torino…

Informazioni e acquisto

Il calendario è scorribile in anteprima al link: https://issuu.com/montechaberton/docs/calendario_2018_parete_lq  e acquistabile direttamente sul sito dell’Associazione: http://www.montechaberton.it/calendario-2018.html 

Oppure nelle Librerie Panassi, presso la Libreria della Montagna in Via Sacchi a a Torino e La Fornarina di Via Cigna 4bis; poi nelle principali edicole della Alta Valsusa