Cambiano i nomi delle vie nelle frazioni segusine Tra cascine e santi troverà posto anche una Medaglia al Valore Militare

La Frazione di San Giuliano di SusaLa Frazione di San Giuliano di Susa

SUSA – Non sono Vicolo Corto e Vicolo Stretto del Monopoli ma una serie di vie nelle frazioni segusine alle quali l’amministrazione comunale ha deciso di cambiare nome. Per l’esattezza si tratta d’intitolazioni tratte da toponimi storici risalenti al XVII – XVIII secolo e tutt’ora in uso nel parlare comune; quindi nulla di nuovo sotto l’aspetto pratico forse qualche fastidio in quello burocratico. La Commissione Toponomastica ha così deciso di intitolare, o meglio reintitolare, le strade per meglio contraddistinguere le varie zone urbane fuori dal centro cittadino. Gettiamo i dati e arriviamo fino a San Giuliano che manterrà la denominazione “San Giuliano” per indicare il tratto della Strada Statale 25 che parte dallo svincolo autostradale ed arriva al confine con il comune di Bussoleno, non sarà più “frazione” ma “via”. Altro tiro di dadi ed eccoci di volata nelle future:  “Via Polveriera”, “Via San Giacomo”, “Via Braide”, “Via Ambruna”, “Via Chiodo” e “Via Crotte”; sono le strade che dalla Statale arrivano alle abitazioni. E’ finito il giro? Macchè. Attenzione a non finire in prigione ed eccoci in “Via Cascina Vazone”, “Via Cascina Abbà”, “Via Cascina dei Babi”, “Via Fornace”, “Via Bergera”, “Via Roda”, “Via Foresto” e “Via Al Casello”. Tra cascine e santi troverà posto anche una Medaglia d’Argento al Valore Militare: Giovanni Marco Durbiano. Cadde in guerra il 22 giugno del 1940. Onore. Se poi riuscirete a passare dal Via avrete in tasca 10 Euro, aimè non spendibili per Susa.