Dopo la scomparsa di Camillo Brero il ricordo di Alessandra Maritano A Giaveno in molte occasioni a portare il suo messaggio di piemontesità

Camillo Brero

GIAVENO – Nei giorni scorsi è scomparso Camillo Brero, uno fra i maggiori poeti in piemontese,  animatore e  divulgatore del “piemontese”,  autore di studi e volumi  sulla letteratura  in piemontese, dei vocabolari  “Italiano – Piemontese”  e “Piemontese – Italiano”, nonché della famosa “Gramàtica piemontèisa”  più volte aggiornata,  fu anche tra i fondatori del Centro Studi Piemontesi – Ca dë Studi Piemontèis.

A Giaveno  è stato  presente in molte occasioni e  ha collaborato a molti progetti  ed iniziative dell’Amministrazione Comunale e delle associazioni locali e con le scuole. Fra queste la realizzazione per alcuni anni del Concorso di Poesia Piemontese rivolto agli alunni e agli autori del territorio.

Il ricordo della Maritano tra piemontese e Giaveno

Al suo invito e monito a non perdere contatto con l’ identità dalle radici nello spirito, nella cultura sociale e storica del piemontese, si richiama  l’iniziativa che  da  quattro  anni organizzo  con la collaborazione del Cai di Giaveno e  dedicata  al  piemontese  e al suo essere  racconto, poesia, canto, vita – ricorda la giornalista Alessandra Maritano, promotrice di iniziative culturali e presidente del Civico Museo Etnografico del Pinerolese –  Grazie alla  collaborazione con Fabrizio Pignatelli poeta  e scrittore in lingua piemontese, Michele Bonavero ricercatore del Centro Studi Piemontesi e a Beppe Novajra chansonnier torinese abbiamo condotto e presentato al pubblico incontri dove  il piemontese è tutto. E’ la lingua in cui si parla e si illustrano  i temi e si canta; e  sono  assunti dalla piemontesità, dal mondo contadino e  cittadino del Piemonte, della grande storia e del passato di tutti giorni gli argomenti fra i quali  il lavoro, la Grande Guerra, il fare festa. Appuntamenti che sono stati apprezzati e seguiti da un pubblico  che ha memoria del piemontese, mentre poca presa,  ed è un autentico  peccato  ha sui giovani”.  Un incontro del Centro Studi Piemontesi è già stato programmato anche per il 2018  per fine marzo e sarà un omaggio a Camillo Brero.

Novaja, Maritano, Pignatelli e Bonavero