Dal Canada ad Avigliana, la storia dei campioni di free-climbers Christian Core e Stella Marchisio In visita al Lago Piccolo e visitando la bella palestra di roccia della cava Bertonasso

La famiglia riunita presso il lago di AviglianaLa famiglia riunita presso il lago di Avigliana

AVIGLIANA – A due anni dal definitivo trasferimento in Canada dei due campioni dello sport: Christian Core e Stella Marchisio (free-climbers), quest’ultima rimasta fedelmente iscritta al CAI Sezione di Torino, essi han fatto visita ai propri genitori, parenti ed amici, con le figlie Anja e Lara oggi di 6 anni, sostando un mese in Italia prima di rientrare in Canada.

Un posto bellissimo, pieno di foreste e animali

Così Stella ha fatto ritorno con le bimbe ad Avigliana per riabbracciare mamma, papà e il fratello Walter (alpinista pure lui) con la sua famiglia e la piccola Kayla nata quando Stella era già in Canada. Mia figlia ci parla del Canada come un posto bellissimo, pieno di foreste e animali.

Un mondo rimasto incontaminato dove attualmente c’è ancora lavoro per tutti quelli che ottengono, dopo severi controlli, la residenza (motivo per cui al fine di assicurare un avvenire alle proprie figlie) e non solo, hanno scelto questo doloroso trasferimento, perché la scelta più difficile è proprio quella di staccarsi dai genitori e saperli così lontani in caso di imprevisti gravi.

Ma questi giorni trascorsi insieme ci hanno ripagato di tutto, perché li abbiamo vissuti il più intensamente possibile. Avigliana infatti è una piccola Squamish, dove attualmente vivono, attenta anch’essa al turismo. Cambia solo l’estensione del territorio su una popolazione distribuita in spazi molto più vasti del nostro, motivo per cui in Canada il lavoro è ancora in crescita.

A pochi chilometri da Vancouver

Squamish è un comune distrettuale nella provincia canadese della Columbia Britannica, situato all’estremità nord di Howe Sound sul mare a Sky Highway e dista pochi chilometri da Vancouver e Whistler (città e centri principali), entrambi a meno di un’ora di distanza dall’autostrada. Il turismo è una parte sempre più importante dell’economia della città, con l’accento sulla ricreazione all’aperto.

In questo soggiorno in Italia le mie due nipotine hanno però potuto conoscere anche la nostra realtà andando in pedalò sul Lago Grande di Avigliana, camminando nell’oasi del Lago Piccolo e visitando la bella palestra di roccia dell’ex cava Bertonasso, che hanno loro permesso di confrontare due realtà turistiche così diverse e così simili.

Ci siamo spinti anche fuori dalla nostra amata valle per visitare il Parco Avventura “Tre Querce” di Pino torinese, i cui gestori ben conoscono Stella e ricordano ancora volentieri il suo trionfo nell’arrampicata sportiva quale campionessa italiana e le sue imprese alpinistiche.

Il parco in oggetto (come quelli altrettanto belli della nostra valle) ha “percorsi” adatti a tutti, dai bimbi più piccoli alle persone più adulte, che soddisfano anche i palati più esigenti. Anja e Lara hanno percorso il tracciato anche adatto ai più grandi, dimostrando la loro innata bravura e sono salite sino a 15 metri da terra suonando la campanella posta su un albero allestito con prese per l’arrampicata fissate con un sistema che non danneggia la pianta e permette a chi si cimenta, di
salire tutelati da una forma molto valida di autoassicurazione.

av-1

Dopo altre passeggiate in bassa Valle di Susa, si avvicina l’ora della partenza e del rientro in Canada, avendo avuto modo però di apprezzare maggiormente anche le nostre bellezze, perché quando erano partite, ancora molto piccole, Anja e Lara non potevano valutare come oggi anche le nostre attrattive naturali e non, oltre a far visita ai nonni.

Un motivo in più, quindi, per tornare puntualmente in Italia, nonostante i costi del viaggio e la lontananza (sono quasi 10 ore di volo che ci dividono), perché nel nostro piccolo la nostra valle e i luoghi visitati, hanno regalato loro delle sensazioni che prima ancora non avevano così intensamente potuto cogliere. Buon ritorno in Canada, perché il nostro cuore e i nostri pensieri, quelli non si dividono mai da noi e ci tengono uniti per sempre.