Il sindaco di Giaveno Carlo Giacone è il nuovo Presidente dell’Unione dei Comuni Durante il Consiglio è stata nominata anche la nuova giunta

giaveno-giacone-unione-comuni-montani2

GIAVENO – Si è svolto lunedì 31 luglio 2017 nella Sala consiliare di Villa Favorita il Consiglio dell’Unione dei comuni montani della Val Sangone, nel corso del quale è stato designato il nuovo Presidente e nominata la giunta.

Il nuovo Presidente dell’Unione

A succedere a Ezio Sada nella carica di Presidente è il Sindaco di Giaveno Carlo Giacone. Come spiegato dalla consigliera unionale e Primo Cittadino di Sangano Agnese Ugues, i sindaci dei sei comuni dell’Unione si sono riuniti, designando all’unanimità Giacone in quanto sindaco del più grande comune dell’ente. La candidatura, accettata da Giacone, è stata dunque presentata al consiglio che si è espresso favorevolmente alla scelta.

Unico astenuto il Consigliere coazzese Paolo Allais, che ha motivato la sua posizione affermando: “La volta scorsa ho votato a favore della presidenza Sada e della vicepresidenza a Giacone, ma devo dire che in questi anni sono stato deluso dall’evoluzione dell’Unione: non visto nulla di fatto, se non la distruzione della socio assistenza. Ora che si sa che il vicepresidente designato da Giacone sarà Sada, i fattori sono stati invertiti ma temo che il risultato non cambierà, pertanto il mio voto è di astensione. Giacone è il sindaco del comune  più esteso e con più dipendenti, i quali potranno essere messi a disposizione per aiutare l’Unione: dunque spero che vedremo qualcosa di concreto, quando lo vedrò sarò il primo a scusarmi.”

Di diverso avviso il presidente uscente Sada, che non concorda sul fatto che non si sia fatto nulla di concreto.  Lo stesso vale per Grazia Gerbi, che afferma: “Lavorando in questi tre anni ritengo che si sia fatto molto, si pensi alle varie manifestazioni di valle, una con le donne e altra in occasione del 25 aprile. Il problema dell’ente non è solo la mancanza di personale, ma anche l’impegno che ogni consigliere deve mettere: i dipendenti non possono assolvere i compiti a noi deputati, occorre una parte politica che in prima persona si assuma le proprie responsabilità.

Di analogo tenore le parole di Ugues: “Un grande lavoro è stato fatto nello scorso mandato, si pensi alla gestione dei fondi Ato – per la quale bisogna rivolgere un sentito ringraziamento ai tecnici per la collaborazione – o alla gestione delle borse lavoro, tutti interventi che sono andati a favore dei nostri Comuni.”

Un invito alla collaborazione giunge dal primo cittadino di Valgioie, Claudio Grosso: “Appoggio la nomina di Carlo Giacone e chiedo che tutti i comuni credano nell’Unione, al fine di poter lavorare bene.” Dall’ala valgioiese giunge anche l’appoggio del Consigliere Fulvio Oberto, che aggiunge: “E’ necessario lavorare insieme per una progettualità che vada oltre il singolo Comune, arrivando anche all’Europa: bisogna trarre profitto e vantaggio dai fondi da essa stanziati, usando questo serbatoio per creare un indotto sia in ambito turistico sia a livello economico per il nostro bellissimo territorio.”

Le parole di Carlo Giacone

Parole di gratitudine quelle con cui il neo presidente Giacone ha commentato la sua nomina: “Ringrazio i colleghi sindaci e consiglieri per la fiducia, con orgoglio e senso di responsabilità accetto volentieri la carica di Presidente. 
In questi anni ho lavorato bene da vicepresidente e ringrazio Sada per quanto fatto, felice che faccia ancora parte della giunta. In questo mandato voglio continuare l’operato svolto fino ad oggi e cercherò di rafforzare ulteriormente il ruolo e le funzioni dell’Unione, per il bene delle persone e del territorio. C’è tanto da lavorare ma non bisogna dimenticare quanto fatto e darvi seguito, ad esempio in tema di socio assistenza in collaborazione con il Conisa. Accolgo inoltre i suggerimenti in tema di turismo, cultura e servizio civile che stasera sono stati offerti dai nuovi consiglieri e sindaci, preparando un programma dettagliato che sia condiviso. Serve collaborazione per portare avanti questi progetti per lo sviluppo locale: occorre credere nell’Unione per far sì che possa decollare al meglio, a beneficio dei sei comuni aderenti.”

La giunta

Durante la seduta è inoltre avvenuta la nomina dei membri della nuova giunta, designati dai sei comuni dell’Unione: per Giaveno sarà il sindaco Carlo Giacone, per Coazze la vice sindaco Grazia Gerbi, per Trana il vice sindaco Ezio Sada, per Sangano la vice sindaco Patrizia Condipodero, per Valgioie il sindaco Claudio Grosso e per Reano il vice sindaco Giuseppe Morra.