A Condove è tutto pronto per la grande Maialata sardo-piemontese Organizzata dagli AIB e dal Caffè il Girasole

Cucina sardaCucina sarda

CONDOVE – Qui si passa dalla storia italica, con il fu Regno di Sardegna, alla gastronomia. Piatti sardi e piemontesi si uniscono e daranno vita alla prima edizione della “Maialata sardo-piemontese”. La serata sarà sabato 22 luglio al campo sportivo di via Roma. La “cenazza” è promossa dalla squadra Aib di Condove in collaborazione con il “Caffè Girasole” di viale Bauchiero.

Un appuntamento che si inserisce tra le numerose iniziative che, ormai da anni, noi dell’AIB promuoviamo sul territorio per sensibilizzare la popolazione rispetto alla prevenzione degli incendi boschivi in Piemonte e in Sardegna – dice Rosario Decrù del direttivo –  un problema di strettissima attualità, tra l’altro, visti i roghi che di recente, complici il caldo, la siccità e il vento, stanno mettendo in ginocchio molte regioni dell’Italia meridionale“.

L’evento avrà anzitutto una finalità benefica: i fondi raccolti, tolte le spese, saranno destinati all’allestimento di due mezzi AIB, due Mahindra con altrettante coperture telonate centinate e una vasca da montare su uno di essi.

La locations e il menù

Gli organizzatori hanno provveduto a tagliare l’erba e a dargli una sistemata, in modo da renderlo pronto ad accogliere centinaia di persone per una serata di festa. La serata proporrà un menù a base di piatti tipici della tradizione sarda, senza dimenticare alcune specialità piemontesi: un antipasto misto di salumi, formaggi e olive, come primo i Malloreddos, di secondo il maialetto arrosto, cucinato come tradizione allo spiedo in verticale, di contorno patatine fritte, verdure miste e pomodori, quindi pane, mezzo litro d’acqua o un bicchiere di Cannonau (donazione di 18 euro). Disponibile anche un menù bimbi con Malloreddos più bibita (5 euro), oppure milanese, patatine fritte e bibita (6,50 euro). La cena prenderà il via alle 19,30, ma fin dalle 15 si potrà bere birra Ichnusa sul posto, bionda e non filtrata. Fuori menù si potrà inoltre gustare il gelato artigianale ai gusti di Sardegna (mirto e limoncello) prodotto dalla Cremeria Torino. La serata, durante e dopo la cena, sarà accompagnata da intrattenimento musicale e karaoke, oltre a giochi e momenti ludici per bambini: prevista anche la consegna di magliette e altri gadget a ricordo dell’evento.

Per informazioni e prenotazioni

Sono già pervenute una cinquantina di adesioni, ma c’è ancora ampia disponibilità di posti: le prenotazioni, obbligatorie, si raccolgono entro giovedì 20 luglio contattando i numeri 329/7504135 (Rosario) oppure 328/2280774 (Debora)