Chaberton, la Santa Messa in vetta (LE FOTO) Ricordati i caduti in guerra e i tre scialpinisti

received_10211521108897274

CESANA- Una cattedrale tra le montagne, come cupola un cielo azzurro e intenso. Un messa “al campo” che raramente può avere uno scenario di tale imponenza e meraviglia. In vetta sullo Chaberton, ai 3130 metri, la Santa Messa seguita da tanti alpini, i ragazzi dell’Associazione Monte Chaberton e gli organizzatori della gara ha voluto ricordare i caduti della battaglia d’armi del 21 giugno del 1940. La funzione è stata celebrata dal Cappellano dei Carabinieri della Scuola Cernaia, Don Diego Maritano.

Il ricordo dei tre ragazzi scomparsi sotto la valanga

Quest’anno la memoria di quanti amano la montagna e lo sport è andata anche ai tre giovani che hanno perso la vita sotto una valanga sulle pendici della montagna. Un momento commuovente e segnificativo che ha preso valore per il luogo in cui è  stato svolto. Commosso, e come non poteva esserlo, ma accolta da tanti silenziosi quanto significativi abbracci, il Sindaco di Sauze di Cesana, Maurizio Beria che ha persola figlia Margherita in quella disgrazia. Sulla vetta, lassù, ad un passo dal cielo.