Chiusa dall’ANAS la Strada del Moncenisio per pericolo valanghe Sarà riaperta solo dopo l'intervento con l'elicottero per il distacco artificiale della massa nevosa instabile

SUSA – Oltre un metro di neve di fresca caduta in quota nella notte e le temperatura in rialzo hanno messo a rischio la sicurezza anche stradale. L’ARPA lancia l’allarme rosso su quasi tute le Alpi piemontesi, E’ l’allarme valanghe la vera emergenza dopo la nevicata più intensa di tutta la stagione. L’ANAS ha chiuso da stamattina la statale del Moncenisio che sarà riaperta solo dopo l’intervento con i mezzi aerei per consentire il distacco programmato di neve per eviatre la caduta di slavine naturali. Il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli e ai pedoni dal Kilometro 59+400 (Bivio per Pian delle Ruine) al Kilometro 64+750.

Una analoga operazione era già stata effettuata nei giorni scorsi per garantire la sicurezza del personale ENEL ed EDF impegnato nei lavori di svuotamento del lago artificiale del Moncenisio.