Chiusa oggi ha il gusto di Meliga (LE FOTO) Il cattivo tempo non rovina la manifestazione del paese

meliga

CHIUSA S.MICHELE – Eccoci alla terza settimana di settembre e al “Gusto di Meliga”. Certo il tempo non ha aiutato molto, il concerto del sabato sera è stato annullato ma la domenica l’esposizione si presenta comunque importante. “Siamo riusciti ad organizare tutto al meglio – dice il sindaco Fabrizio Borgesapurtroppo il tempo non ci ha assistito. Comunque sabato abbiamo avuto parecchi visitatori e oggi aspettiamo molta gente“. Qui alla Chiusa c’è il mais, e questo prodotto vuol dire Meliga. In particolare, “Gusto di Meliga” mette al centro il prodotto tipico di Chiusa di San Michele: il “Pan ëd melia”. Negli anni, “Gusto di Meliga” è cresciuta sempre più, evolvendosi dalla condizione di piccola sagra di paese trasformandosi in una vera e propria manifestazione in grado di coinvolgere diversi interessi con sport, musica, eventi culturali, tradizioni e buon cibo. In piazza oltre alle bancarelle enogastronomiche e d’artigianato c’è quella che arriva da Santhià.  Un gemellaggio gastronomico tra paesi che condividono il prodotto tipico: il “Pan ed Melia” ma solo nel nome. Difatti, quello chiusino è un biscotto, mentre quello del comune vercellese è un vero e proprio pane. Come dire dolce o salato basta che sia meliga. C’è poi il museo delle tradizioni e una bella mostra fotografica sul Moncenisio, una banda musicale itinerante, i giochi per i bambini e altre attrattive.