Chiusa San Michele, in Consiglio Comunale passa l’acquisizione dell’ex ristorante Il comune ha partecipato al finanziamento dei viaggi scolastici educativi

L'edificio a Chiusa San MicheleL'edificio a Chiusa San Michele

CHIUSA S.MICHELE – Si è riunito questa sera, lunedì 20 novembre, il Consiglio Comunale. All’ordine del giorno, dopo l’approvazione della seduta precedente, si è passato al punto riguardante le comunicazioni.

Il sindaco ha ricordato l’impegno del comune per quattro ragazzi del paese che parteciperanno al Treno della Memoria, anche per il Viaggio della legalità a Palermo e a quello della Memoria a Trieste dell’Istituto Comprensivo di Condove sono stati stanziati aiuti economici. Borgesa ha auspicato che questo impegno possa servire affinché la storia diventi lezione sopratutto in questo momento particolare. Il primo cittadino ha specificato il suo impegno in Unione Montana Valsusa che sta puntando sul turismo come mezzo di sviluppo, in particolare ha spiegato Borgesa c’è in atto il progetto della pista ciclabile che dal Moncenisio arriverà in Cintura di Torino.

Acquisito a titolo gratuito l’ex ristorante

Si è poi parlato della cessione a titolo gratuito da parte del Demanio del primo piano dello stabile in via Susa 44 già di Giuseppe Curallo.

Il Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale

Il sindaco Fabrizio Borgesa: “L’Agenzia del Demanio ha proposto di dare al comune una parte dello stabile ex ristorante composto da due sale principali più servizi più un’area seminterrato. Abbiamo ponderato la scelta valutando ogni aspetto. Ci saranno spese condominiali, così come spese eventuali ripartite con i proprietari delle altre parti dell’immobile. L’idea è che le associazioni, che abbiamo coinvolto nella scelta, possano usufruire degli spazi. Ci sono vincoli dopo la cessione: l’uso entro tre anni e nel caso di vendita una parte che spetterebbe all’Agenzia”. Il sindaco ha poi espresso il parere favorevole dell’amministrazione ad una scelta che sembra avere tutte le caratteristiche di positività anche per essere utilizzato eventualmente dal comune.

Riccardo Cantore, della minoranza: “Il nostro gruppo é favorevole, abbiamo tante associazioni in paese e pochi spazi. Ci sembra una buona opportunità sociale e un’operazione positiva per il paese. Alcuni fanno notare che trattandosi della Statale sarebbe fuori dal comune ma noi crediamo che così non sia”. Maggioranza e minoranza hanno votato positivamente.

L’assessore Alberto Borello ha poi proposto la votazione su alcune ratifiche e di alcune variazioni alla previsione di bilancio e l’aggiornamento al Documento Unico di programmazione economica del comune.