Savio: la vicepresidente del Consiglio Regionale incontra l’amministratore delegato Ruffino (FI): "La politica del territorio si unisca con assessori e consiglieri regionali per trovare una soluzione per i lavoratori e la Savio."

(foto Savio spa)(foto Savio spa)

CHIUSA S. MICHELE – “Chiederò un incontro con l’assessore regionale al Lavoro, aperto a tutti i consiglieri regionali del territorio poiché ritengo che la politica in questi casi debba unirsi per dare risposte. La Savio è stata e deve ancora essere un punto di riferimento per l’economia e l’occupazione“.

Questa la proposta che Daniela Ruffino (FI), vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, lancia dopo avere incontrato il Ceo dell’azienda, Aimone Savio di Vinadio.

Daniela Ruffino incontra l’Amministratore Delegato Savio

Il Ceo è disposto ad approfondire percorsi – commenta Ruffino – per garantire un futuro ai lavoratori che all’azienda hanno dato tanto. La Savio ha investito in ricerca e sviluppo e su nuovi prodotti che hanno permesso di proseguire l’attività sino ad oggi.
Con la situazione complessiva di crisi, c’e’ tensione finanziaria e servono nuove risorse per il personale”

“I sindacati chiedono che non si licenzi, per contro l’azienda offre disponibilità a non ricorrere ad ulteriori altri licenziamenti. Il tema degli ammortizzatori finalizzati e tanti aspetti tra loro correlati vanno esaminati da tutte le parti in causa. Bisogna che la Regione aiuti a tirare le somme di una situazione alla quale può e deve essere data una soluzione. Questa azienda è un patrimonio indispensabile per il territorio e tutti i soggetti politici e istituzionali devono considerare la sua salvezza come priorità“, conclude Ruffino.