Approvato il bilancio d’esercizio di Cidiu Spa

Mezzi elettrici del CidiuMezzi elettrici del Cidiu

COLLEGNO – Il 29 giugno si è svolta l’Assemblea dei Soci di Cidiu SpA che ha approvato il bilancio d’esercizio 2016 e analizzato il bilancio consolidato di Gruppo.

La società Cidiu quest’anno celebra i suoi 45 anni di attività nel settore ambientale con importanti risultati, a partire da un utile d’esercizio di € 757.116 (nel 2015 era stato di € 673.866) a fronte di un valore della produzione di € 5.767.000 ed un patrimonio netto di € 54.109.000. Anche gli indicatori della gestione economica confermano un quadro positivo, con un M.O.L. (Margine Operativo Lordo) di 350.582 euro ed un risultato operativo (EBIT) che passa da € 996.916 del 2015 a € 1.042.706 del 2016.

Dalla controllata Cidiu Servizi spa, che lo scorso 14 giugno ha ottenuto l’aggiornamento al rialzo del rating di solidità finanziaria da B1.1 a A3.1, Cidiu spa riceverà sotto forma di dividendo 2016, 300.000 euro. Cidiu spa al 31/12/2016 possiede azioni della Società Metropolitana Acque Torino pari al 10,93% del capitale sociale (n. azioni 585.047). L’utile della società di € 757.116 è stato destinato per 500.000 euro (66% dell’utile) a dividendo per i soci, mentre 37.856 euro (5%) sono stati destinati a riserva legale e 219.259 euro (29%) a riserva straordinaria, vincolata all’attuazione degli investimenti riportati nel Piano Economico Finanziario.

L’utile d’esercizio di Cidiu spa è il risultato migliore di sempre. – dichiara il Presidente e Amministratore Delegato di Cidiu spa, Marco ScolaroQuesto sta ad indicare che la società è sana ed ha grandi potenzialità nelle quali crediamo molto”. Il Bilancio Consolidato del Gruppo Cidiu presenta un utile d’esercizio significativo di € 1.178.000 (era di € 895.008 nel 2015) e, tra gli indicatori della gestione economica, si evidenzia che il ROE (indice di redditività del capitale proprio) è salito dal 1,66% del 2015 al 3,21% del 2016 e che sono stati effettuati investimenti per 1,2 milioni di euro, al netto delle dismissioni, senza ricorrere a capitale di terzi, non sono stati accesi finanziamenti e sono in estinzione quelli esistenti. Rilevante, inoltre, la consistente disponibilità di liquidità pari a € 6.266.181 (nel 2015 era di € 2.446.000), che consentirà ulteriori investimenti strategici ed innovativi in termini ambientali.