Il circo Peppino Medini festeggia Pasqua ad Alpignano (LE FOTO) Un gruppo di fama europea per festeggiare la Pasqua

Il Circo MediniIl Circo Medini

di ALESSANDRO CHIABODO

ALPIGNANO – Dal 14 al 17 aprile, in occasione della Pasqua, arriva ad Alpignano, per la prima volta, il Circo Peppino Medini che risiederà in piazza Berlinguer.

Il programma

Questi quattro giorni saranno ricchi di rappresentazioni, con il primo spettacolo venerdì 14 alle ore 21, mentre nei due giorni successivi, il sabato e la domenica pasquale, verranno presentati 2 spettacoli, il primo alle 16 e 30 mentre il secondo alle 21. Lunedì 17, l’ultimo giorno di permanenza, vedrà una singola esibizione alle 17.

Un circo di livello europeo

Un circo interamente senza animali, dove si vive il romanticismo e la poesia della vera arte circense, questo è il vero Circo Peppino Medini, che è già stato oggetto di mere imitazioni da parte di altri gruppi circensi della zona che ne hanno copiato persino il nome, ma non la vera vocazione allo spettacolo. Il cuore del circo è formato da quattro fratelli, Iosef, Cristian, Davide e Fabio, tutti già attivi nell’arte dello spettacolo, in particolare i due acrobati, Christian e Davide, che hanno anche preso parte al noto spettacolo televisivo “Tu Sì Que Vales” ottenendo un punteggio altissimo da parte del pubblico. Oltre ai numerosi spettacoli in molte piazze d’Italia il circo Medini si è distinto per un’esibizione nel Vaticano in piazza Nervi il 16 giugno 2016 di fronte a Papa Francesco, ha inoltre partecipato alla realizzazione del film “Prima di Lunedì”, una commedia di Massimo Cappelli con Sergio Muniz e Sandra Milo.

Alpignano, sempre disponibile per le nostre manifestazioni

Abbiamo scelto Alpignano come località per gli spettacoli pasquali perché si è subito resa disponibile e accogliente verso di noi” dice il signor Medini a L’Agenda.News “il Comune di Alpignano ci ha inoltre offerto come sede per i nostri tendoni piazza Berlinguer, ottima come spazio e subito libera per il nostro circo. Magari tutti i comuni fossero così disponibili: il Comune di Collegno, pur avendo numerosi spazi liberi adatti ad ospitarci, ci ha lasciato solamente la Piazza del mercato, limitando così a soli tre giorni la nostra permanenza e obbligandoci a smontare i tendoni proprio quando avevamo il tutto esaurito”. “Spero solo che col tempo e con una buona pubblicità sempre più comuni capiscano quant’è importante aiutare un circo riconosciuto dal Ministero dello Spettacolo e Beni Culturali e che si impegna a non sfruttare assolutamente gli animali nei suoi spettacoli, come fanno ancora, purtroppo, molti altri gruppi circensi che ricevono trattamenti migliori dei nostri”.

Il link http://www.circopeppinomedini.it/