Coazze: tre appuntamenti dedicati a Pirandello a 150 anni dalla nascita Una kermesse culturale dedicata al celebre scrittore italiano che trascorse lungo tempo a Coazze

luigi-pirandello-coazze-1

COAZZE – La città di Coazze si sta preparando ad accogliere una serie di eventi dedicati a Luigi Pirandello, celebre scrittore, poeta e drammaturgo italiano, nonchè premio Nobel per la letteratura, che trascorse lungo tempo a Coazze in villeggiatura.

Pirandello a Coazze

È il 22 agosto 1901 e Luigi Pirandello, un professore di italiano all’Istituto Superiore di Magistero di Roma, parte dalla capitale per trascorrere le vacanze a Coazze. Dopo un giorno di viaggio in compagnia della moglie Antonietta Portolano e i figli Stefano, Lietta e Fausto, Pirandello raggiunge il paese di montagna in provincia di Torino. E qui incontrerà tanti personaggi che passeranno dalla vita all’arte, dalla realtà all’invenzione letteraria. Ma Pirandello fu anche pittore, il figlio Fausto divenne celebre per la sua pittura vicina alle avanguardie e l’opera letterario di Luigi ispirò l’arte metafisica.

Gli eventi

A 150 anni dalla sua nascita, Pirandello verrà celebrato con tre appuntamenti artistico – letterari.

Domenica 2 luglio alle ore 16 presso l’Ecomuseo di Coazze avrà luogo l’evento – ad ingresso gratuito – intitolato “Teatro della narrazione: percorso sensoriale tra arte, musica e letteratura sulle tracce del percorso pirandelliano”, a cura di Barbara Stabielli, Vincenzo Valenti e Francesco Colucci. Si tratta di un percorso sensoriale attraverso le suggestioni artistiche di Luigi Pirandello e di suo figlio Fausto che verranno introdotte dalla Storica dell’Arte Barbara Stabielli, a cui si affiancheranno le suggestioni letterarie del grande scrittore interpretate dall’attore Vincenzo Valenti accompagnato da brani musicali che condurranno i partecipanti nelle atmosfere pirandelliane.

Successivamente avverrà l’inaugurazione guidata del Sentiero Pirandello, riallestito dall’associazione commercianti di Coazze Giutumse, dal CAI e dall’AIB di Coazze. La Prenotazione è obbligatoria presso l’Ufficio Turistico, chiamando il numero 0119349681.

Il 13 luglio il Parco di Villa Tosco – in Viale Italia’61 n.3 – ospiterà la XI edizione del Festival Nazionale Luigi Pirandello, diretto da Giulio Graglie-Linguadoc. Le rappresentazioni teatrali soo a cura della Compagnia musica-teatro “Accademia dei Folli”. Andranno in scena “Cecè”, commedia che narra la storia di un viveur dall’umorismo cinico, tipico figlio del nostro tempo che rappresenta l’emblema delle clientele politiche. Verrà rappresentata anche “La morsa”, storia di Giulia, donna sincera e appassionata che giunta al termine della sua relazione con l’amante e, scoperta dal marito, si trova stretta in una morsa di accuse. Il costo del biglietto è di 12 euro, ridotto 10 euro. Le prevendite sono acquistabili presso l’Ufficio Turistico.

Terzo appuntamento della kermesse culturale sarà il 28 luglio, ancora una volta nel Parco di Villa Tosco, con “Il giardino delle Ortensie“, un viaggio nel mondo delle ortensie con la collaboratrice della rivista Gardenia, Eva Boasso Ormezzano, esperta internazionale, scrittrice e collezionista di antiche varietà di questa pianta. Sarà possibile prendere parte ad una visita guidata del Parco. La romantica atmosfera di Villa Tosco farà da cornice alla letteratura di Pirandello attraverso la lettura di Piero Leonardi,  tra suggestioni poetiche e narrative che parlano di Coazze. L’evento sarà ad ingresso libero.