Colle dell’Assietta, un nuovo medello di gestione

Il Colle dell'Assietta (Foto Archivio MC))Il Colle dell'Assietta (Foto Archivio MC))

VALSUSA – Come ogni anno nel periodo primaverile, la regolamentazione estiva della circolazione Strada Provinciale 173 del Colle dell’Assietta e la valorizzazione del suggestivo tracciato d’alta quota, è oggetto di una concertazione tra la Città Metropolitana di Torino, la Regione Piemonte, l’Unione Montana Comuni Olimpici della Via Lattea, l’Unione Montana Alta Valle Susa, il Comune di Usseaux, l’Ente Parco Alpi Cozie, il Comando della Brigata Alpina Taurinense, il 1° Reparto Infrastrutture dell’Esercito e l’Ascom di Susa.

Negli incontri sinora tenuti è emersa la proposta di definire per il 2018 un accordo di programma per la corretta gestione e valorizzazione della Provinciale 173, in applicazione della Legge Regionale 9 del 2010 riguardante le iniziative per il recupero e la valorizzazione delle strade militari dismesse.

È stato anche discusso il coinvolgimento della “Taurinense” e del Genio Militare ed è tornato sul tavolo il tema del monitoraggio dei flussi veicolari nella stagione estiva 2017. È prevista l’installazione di sei telecamere per il monitoraggio dei flussi sulla Provinciale 173 dell’Assietta, sulla 172 del Colle delle Finestre e su altri tratti di viabilità ex militari dell’alta valle di Susa. L’operazione sarà finanziata dall’Unione Montana dei Comuni dell’Alta Valle Susa, dall’Unione Montana dei Comuni Olimpici della Via Lattea e dal Comune di Usseaux. I dati raccolti, insieme ad altri già disponibili, costituiranno la base sulla quale potrà essere definito e individuato il nuovo modello di gestione e valorizzazione dell’infrastruttura, da attuare a partire del 2018 sulla base dell’accordo di programma che si dovrebbe concretizzare nei prossimi mesi.