Collegno, anche i bambini festeggiano il 25 aprile Il Sindaco agli studenti: “Avete reso onore ai caduti di Collegno e Grugliasco"

Il sindaco pone la corona sul monumento ai cadutiIl sindaco pone la corona sul monumento ai caduti

COLLEGNO – Venerdì 28 aprile alla scuola Moglia di Collegno si è tenuta una celebrazione per ricordare il giorno della Liberazione. Il programma degli appuntamenti, iniziato martedì 25 con la cerimonia ufficiale, terminerà domenica 30 a Grugliasco. Per l’occasione erano presenti la consigliera regionale  Silvana Accossato, l’assessore Maria Grazia De Nicola, che è stata maestra della scuola Moglia per 32 anni, l’assessore Monica Rossi, madre di una delle studentesse, il presidente dell’ANPI, i rappresentanti delle famiglie dei caduti e la consigliera Vanda Bernardini.

La celebrazione

Siamo qui 72 anni dopo questi tragici fatti – ha esordito il Sindaco Francesco Casciano rivolgendosi agli studenti -. Noi dobbiamo essere degni di questo sacrificio. La vostra scuola porta il nome di un protagonista della resistenza.  Questa grande scelta l’hanno fatta i partigiani per dare la libertà. La pace unisce le persone e fa crescere il Paese. Dobbiamo scegliere la pace ogni giorno”. Un incoraggiamento a ricordare i valori della resistenza che ha motivato anche il discorso della consigliera Vanda Bernardini. “Dobbiamo impegnarci affinché i giovani non lascino morire i valori della resistenza. Raccogliete il testimone lasciatoci da coloro che oggi siamo qui a ricordare”. Gli studenti della scuola Moglia hanno poi cantato e suonato con i flauti alcuni brani, raccontando e citando personaggi importanti quali Rosa Parks, Nelson Mandela e Gandhi. Infine è stata posta una corona davanti al monumento in ricordo dei caduti. “Avete reso onore ai caduti di Collegno e Grugliasco”, conclude il Sindaco Casciano.

Questo slideshow richiede JavaScript.