Collegno, inaugurata la Clinica della Memoria Batzella: "Auspichiamo che l'intero iter burocratico venga completato nel più breve tempo possibile"

(foto Città di Collegno)(foto Città di Collegno)

COLLEGNO – E’ avenuta oggi, nell’occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer, l’inaugurazione della Clinica della Memoria a Collegno. Nata per la cura e la ricerca dell’Alzheimer e altri tipi di demenza è un centro all’avanguardia nato, dopo 16 lunghi anni, grazie all’impegno della Fondazione San Secondo e alla generosità di alcuni privati. Era presente la consigliera regionale Stefania Batzella che ha dichiarato: “Un caso simbolo dell’immobilismo della pubblica amministrazione che avrebbe il compito di realizzare strutture per l’assistenza, la cura e la ricerca. Invece continuiamo ad assistere a interventi nati e finanziati da soggetti privati mentre la Regione Piemonte ed il settore pubblico recitano solo il ruolo di spettatori“- dice la Batzella – “auspichiamo che l’intero iter burocratico venga completato nel più breve tempo possibile in modo da rendere completamente attivo e funzionante il centro come punto di riferimento per i 70 mila malati piemontesi di Alzheimer e le loro famiglie. Deve essere compito degli enti pubblici ed in particolare della Regione Piemonte puntare maggiormente su prevenzione, cura e ricerca della malattia. Spesso inoltre la Regione non riconosce l’Alzheimer come malattia e dunque non copre i costi al 100% come sanità mettendo tutto a carico dell’assistenza e quindi sul magro bilancio delle politiche sociali”.