Collegno, Levante chiude in bellezza il Flowers Festival Sono circa 1500 i biglietti venduti

Levante al Flowers Festival di CollegnoLevante al Flowers Festival di Collegno

COLLEGNO – “Collegno è un po’ come tornare a casa”, sono queste le parole di Claudia Lagona, cantautrice italiana, più comunemente nota come Levante, che ha chiuso con il suo concerto il Flowers Festival. Il Festival estivo, ideato dall’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour, ha ospitato nel cortile della Lavanderia a Vapore numerosi cantanti. Si è partiti, infatti, con una serata da capogiro con il concerto sold out di Mannarino per finire con la cantante Levante.

Il concerto

Brani storici ma anche nuovo sound. Nella track list proposta al pubblico, Levante ha presentato canzoni risalenti alla sua prima attività da cantante, ma anche testi del suo nuovo album “Nel caos di stanze stupefacenti”. Levante, classe 1987 nata a Catagirone, ma poi trasferitasi a Torino, ha calcato il palco di Collegno con grande spirito, coinvolgendo le circa 1500 persone accorse alla Lavanderia a Vapore. La forte presenza e l’eleganza del prossimo giudice di X-Factor ha caratterizzato nuovamente il palco del Flowers Festival, su cui hanno cantato numerosi artisti di successo. Ad aprire le danze dell’ultima serata del Festival ci hanno pensato i Twee, a cui hanno fatto seguito I’m not a blonde. Subito dopo Levante hanno cantato i Peaches, che hanno chiuso ufficialmente l’edizione del 2017 del Flowers Festival.

Il Festival

Non solo musica al Flowers. Un’esperienza ricca di particolari quella del festival, e di tematiche che richiamano il luogo che lo ospita. Oltre ad accogliere artistici di fama nazionale ed internazionale, sono stati organizzati degli incontri e degli appuntamenti che puntavano ad un viaggio nella storia. È stata, infatti, creata una sezione legata al quarantennale della Legge Basaglia – che cadrà il 13 maggio 2018 – con incontri e presentazioni di libri. Un’occasione per riportare all’attenzione un pezzo della storia di Collegno, e di tutti quei fatti e di quelle storie di cui questi luoghi sono stati testimoni.

Questo slideshow richiede JavaScript.