Collegno, l’incontro “Li chiamavano Manicomi”

L'incontro al Salone del Libro di TorinoL'incontro al Salone del Libro di Torino

COLLEGNO – Sono passati ormai quarant’anni dall’abbattimento del muro del Manicomio e dell’approvazione della Legge Basaglia 180/1978. La città di Collegno ha deciso di non dimenticare e di discutere proprio di questo. Già in precedenza, in occasione del Salone del Libro a Torino, il sindaco Casciano insieme a degli esperti aveva riproposto questo tema, invitando alla riflessione. “La legge Basaglia è di livello internazionale ma nel modo i manicomi ancora esistono – ha dichiarato il sindaco Francesco Casciano in occasione del Salone del Libro -. I pazienti psichiatrici volevano affermare la propria dignità con la relazione e la città riconosceva questo diritto. Attraverso la cultura si può guardare ad alti valori con attenzione”. Per questo motivo, il comune ha organizzato un incontro in sala consiliare, invitando alla discussione.

“Li chiamavano Manicomi

L’appuntamento è per venerdì 16 giugno alle ore 17 presso la sala consiliare di Collegno. Per l’occasione interverranno non solo il sindaco Francesco Casciano, ma anche l’Onorevole Umberto D’Ottavio, la consigliera regionale Silvana Accossato, l’assessore Maria Grazia De Nicola e Matteo Cavallone, la consigliera Tiziana Manzi, il direttore di distretto ASL TO3 Silvio Venuti, il direttore del dipartimento di salute mentale dell’ASL TO3 Enrico Zanalda, il direttore tecnico e progettuale della cooperativa il Margine Antonio Celentano e la responsabile dei progetti e servizi di salute mentale della cooperativa Mara Giacomelli.