Collegno ospita la Festa Nazionale dello Sport Domenica 4 al Parco Dalla Chiesa

Collegno, la conferenza stampa per presentare la giornata nazionale dello sport del 4 giugnoCollegno, la conferenza stampa per presentare la giornata nazionale dello sport del 4 giugno

COLLEGNO – “Una grande giornata di sport, un momento positivo dove tutti coloro che vorranno potranno provare nuove discipline“. È questa la perfetta descrizione del presidente del CONI Gianfranco Porqueddu per la XIV giornata nazionale dello sport, ospitata dalla città di Collegno. Manifestazione importante per la cittadinanza che, secondo le stime, porterà un flusso di circa 3000 mila partecipanti.

La festa dello sport

L’appuntamento per l’evento è per domenica 4 giugno dalle 10 alle 18 al Parco Dalla Chiesa. Un luogo che ospiterà i diversi stand delle 23 associazioni e federazioni sportive che parteciperanno all’iniziativa. Un evento che ha come scopo: “avvicinare lo sport alla cittadinanza“, come dichiara il vicepresidente del CONI Stefano Mossino. Dislocate all’interno del parco, ogni associazione, così come il CONI e lo sponsor Ferrero, avrà un proprio stand, a cui i cittadini interessati, giovani o meno, potranno avvicinarsi e provare le diverse discipline. Spetterà dunque a tecnici federali, volontari e atleti offrire uno sguardo sulla propria società. Ci sarà un’ampia gamma di sport per la Festa dello Sport. Si potranno trovare infatti rappresentanti del Twirling, del Calcio, dell’Hockey, della Pallacanestro, Scherma, Tiro con l’arco, ma anche sport del ghiaccio e rotellistici. “Questo luogo è carico di storia e la città di Collegno lo ha regalato alla cittadinanza – prosegue Mossino-. Un insieme che rappresenta la famiglia del CONI, e lo spirito della manifestazione è proprio consentire a tutti di praticare sport”.

La storia

Un posto carico di storia. Ad ospitare la giornata nazionale dello sport è proprio il Parco Dalla Chiesa, luogo in cui i ragazzi dell’ospedale potevano giocare in occasione della festa patronale, coniugando così l’attività sportiva con la storia cittadina. “Lo Sport è proprio questo, abbattimento delle barriere“. È una delle dichiarazioni che ha dato il via ad un recupero del corso degli eventi collegnesi e dell’ospedale psichiatrico. “L’allora sindaco Manzi decise insieme alla città di buttare giù il muro – ricorda il sindaco Francesco Casciano-. Quando fu abbattuto, venne utilizzato questo posto come luogo di sport. Questa continua ad essere la missione odierna: dobbiamo continuare ad abbattere i muri. Una location in cui vogliamo accogliervi e dare un segno per stimolare lo sport collegnese. È un’occasione per dare un’opportunità a tutti di svago e di crescita con dei valori. Penso che il movimento sportivo regionale sia un movimento che ha una grande storia. Abbiamo delle eccellenze e vogliamo continuare ad investire”.

Questo slideshow richiede JavaScript.