A Collegno arriva Pan di Zenzero: la libreria didattica per bambini Un progetto di Imprenditori in Collegno

Pan di Zenzero apre a CollegnoPan di Zenzero apre a Collegno

COLLEGNO – Un percorso di crescita che ha condotto all’apertura di Pan di Zenzero. Un nome dolcissimo che rivela una libreria e spazio di infanzia dedicato ai più piccoli. Inaugurato dalle due giovani titolari Arianna ed Elisabetta, il progetto si colloca nell’ambito del progetto “Imprenditori in Collegno”. “Nuove idee e il coraggio imprenditoriale vengono riconosciuti dal progetto “Imprenditori in Collegno” e appoggiati nel loro percorso”, ha dichiarato il Vice Sindaco Antonio Garruto.

Pan di Zenzero

Pensato, ideato e realizzato per i bambini e le loro famiglie, è un posto dove far festa. Da Pan di Zenzero si avrà l’occasione di ascoltare, leggere ed inventare storie e personaggi, ridere e sognare. Uno spazio, però, dedicato anche alle famiglie. I genitori potranno parlare tra loro, prendere un caffè, ma anche cambiare i pannolini ai piccoli ed allattarli. Le ideatrici di questo progetto sono Arianna ed Elisabetta. La prima ha alle spalle tutta una serie di corsi con l’uso di metodi attivi e teatro. Psicologa del lavoro, coltiva la sua passione per la musica, applicando la sua esperienza in progetti formativi rivolti ai bambini. Elisabetta è laureata in Scienze della Formazione indirizzo DAMS. Progetta da tempo laboratori di teatro e progetti per adulti e bambini. La sua passione sono i libri per l’infanzia. “Abbiamo scelto Collegno perché ci è sembrata la città giusta per una simile esperienza – sostengono le ragazze -. la tradizione collegnese per le famiglie per l’infanzia, per la scuola, sono così profonde da averci convinto a restare qui”.

Imprenditori in Collegno

All’inaugurazione di Pan di Zenzero hanno partecipato anche il vice sindaco Garruto, il sindaco Casciano e l’onorevole D’Ottavio. L’amministrazione ha consegnato ad Arianna ed Elisabetta una targa di riconoscimento. Un progetto che vede la sua realizzazione grazie anche al contributo di Imprenditori in Collegno di 7mila euro per l’avvio dell’attività. “La risposta positiva ottenuta da “Imprenditori in Collegno”, che si colloca nell’offerta più ampia delle politiche attive per il lavoro della Città, testimonia la voglia di giovani e meno giovani di mettersi in gioco, investendo in concreti progetti di imprenditoria e di auto-impiego – conclude l’Assessore Garruto – . Chi sceglie di investire su sé stesso deve essere incoraggiato a farlo. Il bando “Imprenditori in Collegno” offre la possibilità di provare a realizzare in modo consapevole il proprio sogno”.