Completata la Casa della salute di Avigliana nell’ex ospedale

avigliana-casa

AVIGLIANA – Si completa la Casa della salute di Avigliana: oggi, alla presenza dell’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Saitta, è stato inaugurato il nuovo CUP e Punto prelievi: si tratta di un tassello importante nel percorso di valorizzazione di questo Presidio territoriale, sul quale vengono complessivamente investiti oltre 5 milioni di euro, somma derivante dal finanziamento ex art. 20, la cui disponibilità per Avigliana era stata riconfermata dalla Regione Piemonte lo scorso anno nonostante la difficile congiuntura. Il completamento dei lavori di questa importante area e l’immediata apertura al pubblico era un impegno che la Direzione Generale dell’ASL TO3 si era assunto fin dal suo insediamento nel 2015 sbloccando il cantiere (fermo dal 2012) a causa del fallimento dell’originaria impresa realizzatrice e riappaltando i lavori in tempi ravvicinati.

Ora gli utenti hanno quindi a disposizione un’ampia area all’ingresso della struttura con una superficie di ben 520 metri quadri che ha comportato un investimento pari a 200 mila euro di cui 150 mila per la parte di adeguamento edilizio e 50 mila euro per l’acquisto di nuovi arredi fra cui i banconi di prenotazione e le 9 postazioni informatiche di lavoro necessarie (di cui 5 per il CUP e 4 per il punto prelievi).

Il completamento del nuovo CUP si accompagna a numerosi altri lavori effettuati negli ultimi mesi tra cui il riordino della viabilità attorno al Presidio in particolare per facilitare l’accesso ai mezzi di soccorso, la nuova rete antincendio a protezione dell’intero immobile con la posa di una cisterna da 20 metri cubi d’acqua, il completamento delle opere di rinforzo strutturale antisismico utilizzando le nuove tecnologie con la fibra di carbonio integrata con i pilastri in cemento armato, il rifacimento di intere aree per il progressivo riordino degli ambulatori specialistici e del servizio di riabilitazione funzionale (RRF) , il tutto naturalmente mantenendo attivi e funzionanti tutti i servizi al pubblico. Restano ora da completare l’ultimazione del cantiere entro la fine del 2017 i lavori di miglioramento dei percorsi di accesso ai servizi, la posa di due nuovi e moderni ascensori, la realizzazione ed adeguamento delle nuove aree dedicate al Servizio di Oculistica, alla Guarda Medica ed al Servizio 118 ( che andrà negli ex locali CUP) , il nuovo blocco spogliatoi e servizi per il personale dipendente nel seminterrato, la restante compartimentazione antincendio da completare.