Condove, a ricordo dei caduti di tutte le guerre (LE FOTO) In paese e nelle borgate le rappresentanze d’arma

lajetto

CONDOVE. Un sole caldo, di quelli che rendono le giornate di novembre molto piacevoli, ha accompagnato il tradizionale giro per le frazioni, già comuni, per rendere omaggio ai caduti condovesi di tutte le guerre. A cura dell’Associazione Combattenti e Reduci si sono ritrovati il vicesindaco Jacopo Suppo con le associazioni degli Alpini, i Paracadutisti, dei Marinai, dei Carabinieri, i partigiani e la rappresentanza degli AIB. Il gruppo si è recato prima a Frassinere, poi a Mocchie e al Laietto dove davanti alle lapidi è stato posto un mazzo di fiori tricolore e onorato i caduti al suono della tromba sulle note del “silenzio”. La cerimonia si è poi spostata in paese dove nella parrocchiale di San Pietro in Vincoli monsignor Claudio Iovine ha celebrato la Santa Messa. Un processione ha poi accompagnato i fedeli al campo santo. Oltre al consueta benedizioni nel cimitero con una preghiera a ricordo dei defunti, il protocollo ha previsto al visita al campo dei caduti e una cerimonia particolare presso il feretro del carabiniere Luigi Cordola. Sempre nel calendario delle manifestazione del “IV Novembre” il presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci Emiliano Leccese ha annunciato che domenica 13 Novembre alle ore 10.30 ci sarà la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le Guerre e dei Combattenti e Reduci defunti e alle ore 11.30 il corteo che si snoderà attraverso Via Roma, Viale Bauchiero e Via Torino. Ci sarà la sosta presso la targa dei Marinai d’Italia. Alle ore 12.00 la deposizione della corona d’alloro presso il Monumento dei Caduti di tutte le Guerre in Piazza Martiri della Libertà.