Condove, al Lajetto ci vorrebbe il Pifferaio Magico Il Comune è intervenuto e si attiverà per trovare le soluzioni

12620620_951156878300924_354757897_o

CONDOVE – Nella frazione montana del Lajetto una colonia di topi, che abita in un rudere, si è spostata nelle case della borgata. I roditori sono entrarti in una casa abitata tutto l’anno e hanno lasciato i loro ricordi. L’amministrazione è subito intervenuta con un sopralluogo per verificare l’ampiezza del fenomeno e trovare le soluzioni per il disagio. Il topo domestico è al fianco degli umani che involontariamente gli procurano vitto e alloggio, non sempre in armonia come in questo caso. I padroni di casa raccontato l’amara scoperta: “Ci siamo accorti di averli in casa perché svegliati da rumori considerevoli alle 3 del mattino, a due metri dal letto dove ho il mio studio, che ho dovuto disinfettare da cima a fondo, smontando, pulendo e rimontando tutto. Non ho ancora finito e ho la produzione lavorativa ferma da una settimana. Non sappiamo in quanti e per quanto tempo hanno visitato casa, le impronte lasciate delle zampe anteriori più vivide che ho trovato misurano fino a 1 centimetro e mezzo. Alcune deiezioni erano lunghe 2 centimetri abbondanti, ma ne abbiamo trovate di dimensioni molto diverse, la paura è che fosse una mamma con i cuccioli in cerca di riparo dal freddo e cibo: hanno sfondato il sacco dei croccantini dei cani. Fortunatamente non abbiamo trovato tracce in altre stanze”. Adesso l’abitazione è stata sigillata dal tetto alla cantina, con la speranza che i piccoli mammiferi, che tanto minuti non sono, non tornino più a fare visita.