Condove, un anno di proroga alla Vertek

Vertek 004

CONDOVE- Dopo la mancata presentazione di offerte per l’acquisto dello stabilimento Vertek di Condove, vendita che si immaginava in dirittura d’arrivo con il gruppo Beltrame, il commissario Piero Nardi ha scongiurato la chiusura della fabbrica prevista per fine dicembre, prolungando di un anno ( termine ultimo il 6 novembre 2016) la cassa integrazione speciale tuttora in applicazione. In un recente incontro con i rappresentanti sindacali, la direzione ha espresso la volontà di incrementare gli ordini e le conseguenti produzioni, in modo da rendere più “appetibile” lo stabilimento nei confronti di possibili nuovi acquirenti o dello stesso Beltrame, qualora decidesse di ripresentare una nuova offerta. In primavera, infatti, verrà riaperto un nuovo bando di concorso per la vendita dello stabilimento. La scorsa settimana si sono svolte le assemblee di fabbrica durante le quali i delegati sindacali hanno reso pubblica la nuova situazione aziendale. Nell’assemblea è emersa la preoccupazione dei lavoratori ai quali è richiesto un ulteriore impegno produttivo se si troveranno altri ordini e la possibilità che tale impegno venga vanificato dal disinteresse del mercato nei confronti delle lavorazioni della Vertek. È emersa anche una domanda rimasta senza risposta: perché questo incremento non è stato proposto prima di indire i precedenti bandi di concorso? Purtroppo la crisi di mercato ha fatto precipitare ulteriormente gli ordini, e un aumento degli stessi è ora assai difficile.