Consiglio Comunale teso a Giaveno: il commento di CambiAMO Giaveno

Alessandro Cappuccio, Capogruppo di CambiAMO GiavenoAlessandro Cappuccio, Capogruppo di CambiAMO Giaveno

GIAVENO – Un consiglio comunale ricco di tensioni quello svoltosi il 21 dicembre a Giaveno. Ecco il commento di Alessandro Cappuccio, capogruppo di CambiAMO Giaveno: “CambiAMO Giaveno, si è vista mettere il “bavaglio”. Dopo quasi 3 ore dall’inizio del Consiglio comunale è arrivata la nostra interpellanza sull’acqua potabile. La maggioranza crea, seduta stante, una mozione d’ordine che ci impedisce di esporla. Volevamo spiegazioni per un fatto grave che riguardava tutti i cittadini giavenesi, invece niente di niente, non ci hanno risposto e ci hanno impedito di esporre la nostra richiesta. Infine, e non per ultimo, durante il consiglio abbiamo assistito ad un brutto gesto da parte del Sindaco verso la consigliera Ruffino – aggiunge Cappuccio riferendosi al “gesto dell’ombrello” che il primo cittadino Giacone ha rivolto alla consigliera di “Per Giaveno” –  e, subito dopo, brutte parole ad una cittadina giavenese venuta in Consiglio per ascoltare. L’educazione ed il rispetto non dovrebbero mai mancare, soprattutto da parte di chi come noi, occupa un ruolo importante e dovrebbe essere l’esempio per la comunità e i giovani.”