Continuano i sabati in piazza del gruppo Per Giaveno per confrontarsi con i cittadini Tizzani: "Ottimo momento di confronto ed interessanti segnalazioni da parte dei cittadini."

Il Gruppo Per Giaveno al mercato con un gazebo per confrontarsi con i cittadiniIl Gruppo Per Giaveno al mercato con un gazebo per confrontarsi con i cittadini

GIAVENO – Sabato 25 febbraio in occasione del mercato cittadino il gruppo consiliare Per Giaveno – rappresentato in Consiglio Comunale dai consiglieri Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano – ha nuovamente presenziato in piazza per avere un momento di confronto con la cittadinanza, raccogliendo segnalazioni sulle questioni care ai Giavenesi.

Il Gazebo di Per Giaveno:

Sotto al loro gazebo, posizionato ai piedi del campanile, i consiglieri, il Coordinatore cittadino Forza Italia Stefano Sartore ed i sostenitori di “Per Giaveno” hanno accolto i concittadini che hanno voluto dare segnalazioni e suggerimenti di vario genere. “Anche in questa occasione abbiamo registrato un buon afflusso. – Commenta il Capogruppo Tizzani – Ottimo il confronto ed interessanti le segnalazioni da parte dei Giavenesi, che grazie a questi momenti ci offrono spunti per indirizzare il nostro operato.”

Le segnalazioni dei Giavenesi:

In primo luogo – Aggiunge Tizzani – è molto sentito il declino del mercatino delle pulci del Centro storico. Inoltre la mancata apertura dell’ufficio turistico desta molta preoccupazione.” Oltre a ciò, le segnalazioni raccolte nel corso della mattinata sono state le più varie: pulizia delle strade, attraversamenti pedonali pericolosi, problemi per il taglio delle piante, osservazioni relative al presidio ospedaliero, la questione del nuovo appalto mensa, problematiche relative al commercio, viabilità, l’illuminazione pubblica nella zona di Selvaggio.

Il commento di Daniela Ruffino:

“Continuano i nostri sabati in piazza: un costruttivo momento di ascolto. Dalle richieste e proposte dei nostri concittadini scaturiranno le azioni che formuleremo per la stesura del bilancio di previsione. Coscienti di essere minoranza, ma anche consapevoli di aver lasciato una eredità positiva per il nostro Comune. Per questo motivo chiediamo con fermezza che non ci siano aumenti di tariffe, servizi a domanda individuale. A breve presenteremo le nostre proposte per l’utilizzo di ciò che rimane degli 8.000.000 di euro lasciati in eredità alla nuova amministrazione Giavenese.

Questo slideshow richiede JavaScript.