Contratti luce e gas: occhio alle truffe!

bollette del gasbollette del gas

GIAVENO- Non sono truffatori, almeno non “tecnicamente”, ma alcuni di loro si muovono al limite della legalità, forzando spesso e volentieri le norme che regolano la concorrenza nel libero mercato. Agiscono a “ondate”, per brevi periodi. Si tratta di uomini e donne che suonano il campanello, spesso spacciandosi per rappresentanti dei maggiori fornitori di energia elettrica e gas e chiedono di potere vedere le ultime bollette, puntualmente giudicate troppo care, e a cui si offre rimedio attraverso un nuovo contratto che, in realtà, cela il passaggio a un’altra compagnia per la fornitura di luce e/o gas. È quanto accaduto a una signora di Giaveno che, pensando di ridurre le spese per il riscaldamento, si è in realtà trovata ad affrontare impreviste gabelle che hanno fatto lievitare il conto a una cifra molto maggiore di quanto non accadesse prima. La signora si è infatti “perduta” in mezzo alle numerose postille, riportate con scritte minuscole in fondo alla pagina, grazie alle quali il conto riesce a lievitare notevolmente. E tornare indietro non è facile: bisogna seguire una trafila eterna, fatta di telefonate, raccomandate e, in taluni casi, anche di azioni legali che consentano l’abbandono della nuova compagnia, non senza prima avere sborsato penali alquanto salate. Esistono numerose Associazioni che si offrono di tutelare i consumatori in queste loro battaglie, ma, spesso, esse si trovano a dovere agire dopo che il danno è stato prodotto. L’invito è quindi quello di analizzare attentamente i contratti che si stanno per sottoscrivere e, se necessario, prendersi del tempo per chiedere consiglio a chi è più esperto.

j7e03lw