Cordoglio a Novalesa e in tutta la Val Cenischia: scompare prematuramente a 69 anni Ezio Rivetti Fu sindaco del Paese per due legislature ed era assessore Turismo e Cultura

Ezio Rivetti - Sindaco e amministratore di NovalesaEzio Rivetti - Sindaco e amministratore di Novalesa

NOVALESA – E’ scomparso Ezio Rivetti, sindaco di Novalesa dal 2004 al 2015, attualmente Assessore della Giunta Faletti. La notizia si è sparsa nella mattinata in paese e fra il cordoglio unanime dei novalicensi e fra gli amministratori di tutta la Valle.

Lo ha colto un infarto ieri sera in autostrada ad Avigliana, mentre rientrava a casa intorno alle 19.00. Inutili sono stati i soccorsi. Rivetti si è accasciato alla guida fermandosi in autostrada tra i due caselli di Avigliana. Per lui non c’è stato più niente fare, nonostante i soccorsi del personale del 118 giunto sul posto in pochi minuti, allertato ancora da lui stesso, che ha provato a rianimarlo direttamente.

Ezio Rivetti si impegnò moltissimo per la valorizzazione della Abbazia della Novalesa e per il pieno recupero del patrimonio urbanistico di Novalesa, della lingua e cultura franco provenzale. Ma fu anche amministratore molto attivo nella messa in sicurezza idrogeologica del territorio dell’Alta Val Cenischia.

Tutta Novalesa commossa, in queste ore si stringe in un abbraccio di riconoscenza per il suo lavoro. Molti i messaggi sulla rete:  “grazie per l’amore che hai profuso, il lavoro che hai instancabilemente dedicato al tuo paese, la gentilezza, la disponibilità e professionalità che ci hai regalato.” 

La sua morte prematura lascia davvero un vuoto. Un pezzo di storia amministrativa della Valle che mancherà molto, non solo ai suoi  compaesani. Ma il suo grande cuore, che lo ha tradito all’improvviso, lascerà un ultimo atto di generosità. Al suo funerale non fiori, ma una raccolta fondi per un progetto avviato dagli AIB di Novalesa a Norcia.