Anche il vino in Valsusa diventa “Notav”: a Bussoleno il week-end di “Critical Wine” Coinvolti anche alcuni produttori locali nella iniziativa giunta alla terza Edizione

critical-wine

BUSSOLENO – Nel cuore del centro storico di Bussoleno, che è anche la “capitale politica” del Movimento Notav torna “Critical Wine – Terrà e libertà”, manifestazione che col 2017 disegna la sua terza edizione. Saranno presenti anche alcuni produttori della Valle insieme ad altri provenienti da diverse zone d’Italia e tutti legati da un comune fil rouge, non solo per scelta produttiva.

Per gli organizzatori: “L’insieme fa la differenza, ed allora in Valsusa il Movimento Notav sigla questo evento come una necessaria inclusione di temi e luoghi. Quest’anno i laboratori inseriscono il tema del riciclo, il riutilizzo dei materiali sottratti agli inceneritori. Perchè essere Critical Wine significa anche e soprattutto proteggere la terra dagli inquinanti, non solo quelli per produrre di più, anche quelli trasportati dall’aria. Essere No Tav Critical Wine significa essere parte di un territorio ed ecco che nei posti di accoglienza compaiono anche i rifugi alpini della valle. Gite turistiche ai vigneti della valle apriranno la conoscenza dei luoghi che la cementificazione selvaggia vuole nascondere per sempre”.

Il programma
Venerdì 12 maggio

  • ore 18 presso l’Osteria La Credenza presentazione manifestazione e apericena
  • ore 21 spettacolo teatrale a cura di ArTeMuDa “Antigoni di Valle” e a seguire
  • ore 22 Spettacolo musicale con lo chansonniere Francesco Lucat

Sabato 13 maggio

  • ore 10 Visita a cantine della Valle (Chiomonte e Giaglione ) e ai vigneti della Clarea
  • ore 14 – 23 nel centro storico di Bussoleno
  • Apertura stand Critical Wine No Tav, con la degustazione di vini e stand gastronomici
  • Mostra fotografica “Io sto con chi resiste: immagini e parole di un percorso collettivo di liberazione”
  • “L’arte del recupero”: laboratori attivi ed esposizione lavori
  • Musiche per le vie con il gruppo Chante en Piola
  • Ore 21 concerto della Banda Popolare dell’Emilia Rossa

Domenica 14 maggio

  • ore 11 – 18 nel centro storico di Bussoleno
  • Apertura stand Critical Wine No Tav
  • Proseguono la mostra fotografica e i laboratori dell’arte del recupero
  • Musiche per le vie con Daniele Contardo e il suo gruppo
  • Ore 16 Presentazione di un libro sul tema del Diritto alla Libertà, a cura di Una Montagna di libri

Il ricavato dell’iniziativa è destinato al Movimento NoTav per raccogliere fondi da destinarsi a pagare spese legali per gli attivisti coinvolti in procedimenti penali e/o per altre attività che necessitano di assistenza legale.