Seconda cronoscalata della “Sfida al Campione”: tocca alla Novalesa-Moncenisio contro il tempo di Diego Rosa Meno di 7 kilometri di salita, ma micidiali pendenze fino al 16% sui tornanti della strada che sale alla Ferrera

Diego Rosa del Team SkyDiego Rosa del Team Sky

NOVALESA – Seconda tappa del trittico di cronoscalate della “Sfida al Campione“, dopo la Usseaux-Colle Finestre e prima della Cesana-Sestriere, tocca alla Novalesa-Moncenisio (Comune). Una salita micidiale che per la prima vota entra nel programma che mano a mano caratterizzerà la Valsusa e l’Alta Val Chisone come terreno naturale di cronoscalate per cicloamatori che vogliano cimentarsi con un programma impegnativo di salite e misurarsi col tempo di riferimento fissato da un professionista.  Una idea intellkigente, caon capofila il Comune di Sestriere per proporre il territorio nel segmento del cicloturismo.

Il tempo da battere fissato dal Diego Rosa, del Team Sky

“Non ero mai salito lungo questa bellissima strada panoramica, è veramente spettacolare e anche impegnativa. C’è da divertirsi!”. Così ha commentato lo scalatore albese Diego Rosa, in forza al Team Sky di Froome,  che è salito sulle rampe che portano a Ferrera-Cenisio – il Comune di Moncenisio – da Novalesa lo scorso 29 giugno ( http://www.lagenda.news/cronoscalata-moncenisio-novalesa-diego-rosa/) ha segnato il tempo di riferimento in 21’13’’  alla media oraria di 18.95 Km/h

La carriera di Diego Rosa classe 1989, nato ad Alba, inizia a 13 anni, con la MTB e nel 2012 passa ai  Dilettanti  nella Palazzago Elledent. Nel 2013 già diventa un ciclista  professionista con la Androni Giocattoli. Nel 2015 firma con l’Astana ProTeam con Nibali e, dopo una stagione molto più; che soddisfacente, il 1 ottobre vince con le braccia alzate a Superga la Milano-Torino e subito dopo ottiene un 5° posto al Lombardia. Nel 2016, sempre vestito Astana, vince una tappa al giro dei  Paesi Baschi dopo  oltre 100 kilometri in fuga. Conclude il 2016 con un secondo posto al Lombardia dietro a  Chaves e firma il triennale con il Team Sky.

Il percorso Novalesa-Moncenisio affrontato una sola volta dal Giro nel 2009

Da Novalesa l’arrampicata sui 17 ripidi tornanti che portano al capoluogo della Ferrera è lunga 6 kilometri e 700 metri con pendenza media del 10% % e punte del 16%. Una salita affrontata una sola volta dalle grandi corse a tappe, con un passaggio al Giro d’Italia, quale percorso alternativo di una tappa  Cuneo-Pinerolo. era il 19 maggio del 2009.

Rispetto al tracciato originariamente sull eorme di Coppi e Bartali, la Gazzetta dello Sport – a causa dell’impossibilità del transito sul Colle della Maddalena disegnò un percorso con  passaggio a Saluzzo,  Pinerolo, l’ascesa della Colletta di Cumiana, Giaveno, Avigliana,Susa e quindi la salita a Moncenisio via Novalesa. Discesa ancora su Susa e quindi il Sestrière da Cesana Torinese e quindi la lunga discesa su Villar Perosa e Pinerolo. Vinse Danilo Di Luca davant al russo Men’šov

[IL VIDEO del passaggio Novalesa-Moncenisio del Giro 2009 ]

Iscrizioni e info:

L’organizzazione della cicloscalata Novalesa-Moncenisio sabato 12 agosto è curata dal Gruppo Sportivo Moncenisio di Caprie. La partenza è fissata alle alle 10,30.

Per info e iscrizioni: www.gsmoncenisio.com; e-mail [email protected] e Comune di Novalesa.

Diego Rosa - cronoscalata Novalesa-Ferrera, l'arrivo al comune di Moncenisio

Diego Rosa – cronoscalata Novalesa-Ferrera, l’arrivo al comune di Moncenisio