Dal Bilancio Partecipativo quattro progetti per il Centro e le Frazioni

RIVALTA – Lo Spazio Woodstock in frazione Pasta, una Ciclopassaggiando per Gerbole, “Informatizziamo la scuola” a Tetti Francesi e per il Centro la sistemazione dell’Area Sportiva del Villaggio Sangone. Questi i progetti vincitori della terza edizione del Bilancio Partecipativo che, iniziato il 24 settembre 2015, si è sviluppato in ventotto serate e ha coinvolto in prima persona 80 cittadini estratti a sorte per proporre 14 progetti  dai quali, attraverso votazione via mail o WhatApp oppure  compilando una scheda cartacea,  sarebbero emersi i quattro da realizzare. In frazione Pasta, quindi, grazie alle idee di Flavia Gaudiano e Paola Canonico, all’interno dello spazio comunale in gestione alla Polisportiva verrà creata una struttura prefabbricata dotata di sedie, tavoli e armadi. Potrà essere utilizzata gratuitamente per lo studio, le prove musicali, i corsi, le feste e gli incontri, ma soprattutto per ritrovarsi al chiuso, stare insieme, confrontarsi ed esprimersi liberamente. Fabio Canton, Mariella Salaniti, Mirko Callegari, Samuele Cristalli, Saverio Pisano e Silvia Rovelli hanno invece pensato per la frazione Gerbole alla realizzazione di una porzione di pista ciclabile che su via Orbassano fungesse da collegamento tra via Piossasco e via Milano. Il nuovo tratto, che permetterà a pedoni e ciclisti di muoversi in sicurezza fra l’elevato traffico di via Orbassano, si unirà quindi con le piste ciclabili già esistenti e fungerà da collegamento fra la zona del centro e la frazione. Con il progetto di Annamaria Somma, Antonio Libardi, Cristina Giaconelli e Daniela Rizzo in frazione Tetti Francesi l’aula scolastica ora dotata di materiali e attrezzature ormai obsolete e di computer e monitor che non supportano più le nuove tecnologie  diventerà uno spazio più moderno, con 15 pc e altrettanti schermi LCD 15”, mouse e tastiere, 2 LIM – lavagne elettroniche – 1 proiettore, 1 notebook con mouse, 30 sedie, 20 cuffie audio e una fotocopiatrice. Al centro hanno infine pensato Andrea Romagnoli, Davide Notarrigo, Emilia Chiabotto, Ester Parrillo, Filippo Tripepi, Fiorella Melon, Loredana Capra, Matteo Palmigiano, Raffaella Miglio, Serena Varesano, Simone Gervasi e Vittorio Zasa. Con il loro progetto il Parco del torrente Sangone si  arricchirà di attrezzi ginnici quali panche per addominali, cross trainer, power push, spalliera e altro ancora, per praticare sport all’aria aperta e in compagnia in un’area che verrà anche adeguatamente illuminata. “Il Bilancio Partecipativo, valido di per sé, porta anche il valore aggiunto del suo stesso svolgersi, riappropriandosi del senso di comunità e comprendendo anche le difficoltà che sorgono quando ci si propone come fine l’amministrazione del territorio – ha commentato l’assessore con delega a Frazioni, Giovani, Politiche del lavoro, Comunicazione, Trasparenza, Partecipazione, U.R.P, Associazioni, Sport, Trasporti Marilena Lavagno – E per dare maggior risposta ai progetti, si è deciso di passare da 20mila euro stanziati per la realizzazione di ciascuno a 30 mila, così da venire incontro alle esigenze”.

 

 

 

j7e03lw