E’ nata la Delegazione Fai Valsusa, Marilena Gally è il capo delegazione La sede è nel Museo Diocesano di Susa

La Delegazione FAI ValsusaLa Delegazione FAI Valsusa

SUSA – Sabato 13 maggio è nata la Delegazione Fai Valsusa, naturale evoluzione del Gruppo FAI Val di Susa. All’evento, che si è svolto tra la chiesa della Madonna del Ponte e il Museo Diocesano di Susa, hanno partecipato, fra gli altri, la presidente del FAI regionale Maria Cattaneo Leonetti e la segretaria Maria Luisa Villa, il presidente responsabile regionale della cultura Luca Mana, la capo Delegazione di Torino Elena Galateri e quella di Asti Rita Barbieri Orecchia, che hanno trascorso la giornata visitando il territorio.

La neo Delegazione ha ottenuto come sede il Museo Diocesano, rappresentato per l’occasione da Andrea Zonato e dal direttore don Gianluca Popolla, che ha ringraziato per aver scelto quel luogo per un momento di vita e di nascita. Maria Cattaneo Leonetti si è detta realmente emozionata per il passaggio da Gruppo a Delegazione: “Oggi ho passato una bellissima giornata, sono rimasta senza parole da tanta bellezza, ricchezza e storia”.

La capo Delegazione Marilena Gally ha affermato: “Abbiamo tantissima voglia di far apprezzare il territorio da chi qui vive, vogliamo risvegliare il senso di appartenenza a questa terra. Dobbiamo essere orgogliosi della nostra cultura ma questo non vuol dire chiudersi bensì aprirsi all’altro cercando le cose che ci uniscono, che sono più di quelle che ci dividono” e ha presentato i delegati, ai quali si affiancano gli altri volontari: vice capo Delegazione Andrea Archinà, segretaria Eleonora Girodo, delegato cultura Andrea Bonelli, raccolta fondi Piero Villata, scuola e università Giorgina Altieri, ambiente e paesaggio Arnaldo Reviglio, comunicazione e informazione Sara Ghiotto, con competenze informatiche Ilaria Cafiso, giovani Davide Ligas.

La storica dell’arte e direttrice dell’ufficio beni culturali della diocesi di Saluzzo Sonia Damiano ha, infine, relazionato sulla fortuna del Caravaggismo tra Torino e il Piemonte occidentale analizzando numerose opere. La parte finale del pomeriggio è stata dedicata alla visita delle esposizioni “Sulle orme del Caravaggio. Tesori da collezioni private” e “Angelo Rescalli. Mostra sul poeta pittore”. Nel mese di maggio la neo Delegazione è stata impegnata in altri due appuntamenti: venerdì 19 maggio alle 21 alla Sacra di San Michele… E quindi uscimmo a riveder le stelle” … ma possiamo ancora vederle?“, un incontro sull’inquinamento luminoso organizzato con l’Associazione Astrofili Segusini, e sabato 20 maggio con la Città di SusaSan Saturnino… En Plein Air“, a cui hanno partecipato circa 25 appassionati di pittura e fotografia che hanno ritratto la chiesa di San Saturnino e le zone attigue.