Domenica 2 luglio – concluse le gare di MTB – riapre la Strada dell’Assietta Conclusi i lavori di sistemazione delle frane dello scorsco autunno. Come negli anni scorsi la strada in alta quota più lunga d'Europa sarà chiusa ai mezzi motorizzati mercoledì e sabato

Strada e Testa dell'AssiettaStrada e Testa dell'Assietta

USSEAUX – La Città Metropolitana di Torino ha concluso i lavori di ripristino della Strada dell’Assietta, la SP 173 e – anch ese ancora manca l’ufficialità, la riapertura al traffico veicolare avverrà domenica 2 luglio a conclusione delle tre gare di mountain-bike dell’Assietta – Legend 2017.

Una buona notizia per tutti gli appassionati di 2 ruote a pedali e a motore, di 4×4 e semplicemente dei tanti appassionati della montagna ch eogni anno, giungendo da tutta Europa, percorrono questa straordinaria infrastruttura viaria, la strada  ex militare di alta quota, spartiacque fra Valsusa e Alta Val Chisone, immersa nella storia  di quella che fu la Battaglia dell’Assietta. Lo scontro militare avvenuto a quota più elevata, fino alla Prima Guerra Mondiale.

Nell’area del Colle delle Finestre e dell’Assietta, ricadente in gran parte nel Parco delle Alpi Cozie, le ex strade militari del crinale – perché va ricordato fanno parte un immenso reticolo con oltre 100 kilometri di strade – ancora in gran parte percorribili se non con mezzi motorizzati-  sono infatti il principale  elemento territoriale tra le varie, ricche e originali componenti particolarmente importanti di una potenziale rete di elementi del patrimonio ambientale, culturale, storico e architettonico, che deve diventare la base per progettare e promuovere itinerari turistici sportivi e culturali di grande valore e di forte attrattività internazionale.

La regolamentazione del traffico per il 2017

Anche per quest’anno la Città Metropolitana, ente,  gestore dell’infrastruttura, ha deliberato la regolamentazione estiva della SP173 “Strada dell’Assietta” – da Pian dell’Alpe in territorio di Usseaux  (kilometrica  34+000)  al Col Basset incrocio per Sauze-Sportinia kilometrica 5+200) per il periodo dal 5 luglio 2017 al 31 agosto 2017 che prevede la totale chiusura al traffico motorizzato dalle ore 9,00 alle ore 17,00 nelle giornate di mercoledì e sabato seguenti:

  • 5 – 8 – 12 – 19 – 22 – 26 e 29 luglio
  • 2 – 5 – 9 – 12 – 16 – 19 – 23 – 26 e 30 agosto

Con le limitazioni di flusso seguenti:

  • limite massimo di velocità di 30 Km/h
  • transito vietato ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate ed ai veicoli aventi larghezza superiore a 2,00 metri
  • divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi.

La chiusura invernale della circolazione avverrà il 31 ottobre.

La novità: parte il monitoraggio dei flussi con le telecamere. Nel 2018 sarà possibile pedaggiare il transito  per garantire le risorse indispensabili alla manutenzione 

Il “tavolo dell’Assietta” che riunisce le amministrazioni locali, Comuni, Unioni Montane, ex Provincia e Regione, insieme agli operatori commerciali e turistici del territorio ha previsto l’installazione di 6 telecamere per il monitoraggio dei flussi sia sulla strada del Colle delle Finestre, la SP172 Colle delle Finestre ch esu quella dell’Assietta, monitorando tutti  punti di accesso. L’operazione èfinanziata dall’Unione Montana dei Comuni dell’Alta Valle Susa, dall’Unione Montana dei Comuni Olimpici della Via Lattea e dal Comune di Usseaux.

“I dati verranno raccolto quotidianamente dagli agenti del Consorzio Forestale Alta Valle Susa – spiega il Sindaco di Usseaux Andrea Ferretti, che coordina il gruppo di lavoro – insieme ad altri già disponibili, costituiranno la base sulla quale potrà essere definito e individuato il nuovo modello di gestione e valorizzazione dell’infrastruttura, da attuare a partire del 2018 sulla base dell’accordo di programma che si dovrebbe concretizzare formalmente nei prossimi mesi. Saranno rilevati tutti i veicoli in transito,  24 ore su 24 e rilevati i passaggi per numero, tipologia di veicolo e anche  – per quelli con targa – la nazionalità di provenienza. Inoltre il monitoraggio aumenterà anche la sicurezza degli utenti. 

Superate alcune perplessità normative, in merito alle quali la Città Metropolitana sta svolgendo gli opportuni approfondimenti del caso, con richiesta di parere al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti,  si va verso l’idea condivisa di un pedaggiamento – e il modello è quello tutto piemontese della Limone-Monesi, la cosidetta “Via del Sale” nelle Alpi Marittime cuneesi. Un’esperienza positiva che ogni anno consente  di incassare circa 80.000 euro netti di utili che sono reinvestiti nella manutezione diretta della strada e nella promozione.

Anche quest’anno nei giorni di chiusura la domenica e i festivi, le porte di accesso da Pian dell’Alpe e dal versante ovest tra Sestriere e Sauze d’Oulx saranno presidiata da operatori naturalistici della Cooperativa 3Valli, che forniranno al pubblico le informazioni necessarie, oltre che a controllare il rispetto della ordinanza emessa dalla Città Metropolitana”.

Che la nuova stagione dell’Assietta dunque abbia inizio: gli appuntamenti non mancheranno e per il primo, la Assietta Legend sono attesi domenica oltre 1.000 MTB-biker.

http://www.lagenda.news/sestriere-assietta-legend-trittico-gare-mountain-bike/