Donare il sangue, un gesto generoso: le date dei prelievi collettivi del gruppo Fidas di Bruino, perché “sangue è vita” Dal 1961 un importante punto di riferimento nel mondo del volontariato sociale

Gruppo FidasGruppo Fidas

BRUINO – Domani 10 e lunedì 24 sono le giornate del mese di luglio in cui verranno effettuati i prelievi per le donazioni di sangue intero del gruppo FIDAS di Bruino. Il tutto si svolgerà presso la sede di via Cordero 8 a Bruino.

L’importanza di donare

Giancarlo Servino, membro del direttivo del gruppo FIDAS di Bruino, evidenzia l’importanza delle donazioni, soprattutto nel periodo estivo. Durante i mesi più caldi, infatti, aumenta la necessità di trasfusioni e allo stesso tempo diminuiscono i donatori a causa delle vacanze. Il sangue scarseggia anche perché ci sono norme molto strette in prevenzione del West Nile Virus, un virus trasmesso all’uomo principalmente tramite punture di zanzara. Queste prevedono la sospensione per 28 giorni di tutti i donatori che abbiano soggiornato anche per una sola notte nelle province a rischio.

Donare sangue intero, plasma o piastrine è necessario tutto l’anno. Ci sono molti motivi per cui è importante fare la propria donazione, primo fra tutti la possibilità di salvare vite, non solo di chi è vittima di un incidente o di chi necessità di sangue per i trapianti o le operazioni chirurgiche, ma soprattutto per le migliaia di persone che soffrono di patologie legate al sangue e che necessitano in maniera periodica o addirittura giornaliera di trasfusioni e farmaci plasma derivati.

Chi può donare?

Per donare il sangue occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e pesare più di 50 kg. Occorre inoltre essere in buona salute e avere la pressione arteriosa sistolica inferiore o uguale a 180 mm di mercurio, quella diastolica inferiore o uguale a 110 mm di mercurio, una frequenza cardiaca compresa tra i 50 e i 100 battiti al minuto e il valore dell’emoglobina minimo di 12,5 g/dl nelle donne e di 13,5 g/dl negli uomini.

Ad ogni nuovo donatore verrà inoltre somministrato un questionario per accertarsi che il suo stile di vita non influenzi negativamente le condizioni del sangue.

Tra una donazione di sangue intero e l’altra devono trascorrere 90 giorni. I tempi di attesa sono più brevi tra le donazioni di plasma e piastrine in quanto si rigenerano più velocemente: la parte liquida (plasma) viene ricostituita nell’arco di poche ore, mentre la parte corpuscolata (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine) viene ricostituita in pochi giorni.

Il massimo delle donazioni annuali è comunque di 4 per gli uomini e di 2 per le donne in età fertile.

Ulteriori informazioni sul sito della FIDAS http://www.fidasadsp.it