Donato un defibrillatore alla Croce rossa di Susa da parte di una famiglia in memoria del padre scomparso L'Apparecchio sarà posizionato a bordo di una delle ambulanze

inaugurazione_nuovo_defibrillatore-1

SUSA – Martedì 21 Novembre la Croce Rossa Italiana comitato di Susa ha ricevuto un nuovo defibrillatore semi-automatico donato dalla signora Nicoletta Paviglianiti in memoria del padre.

Il defibrillatore  sarà posizionato su una delle ambulanze del comitato segusino, ed è molto importante per fronteggiare al meglio eventuali emergenze soprattutto durante i servizi di assistenza agli eventi sportivi del territorio.

Il Comitato CRI di Susa nel 2017 ha lanciato il progetto #MyProtection volto a lottare contro la morte cardiaca improvvisa diffondendo capillarmente i DAE, Defibrillatori Automatici Esterni sul territorio e formando la popolazione al loro utilizzo; a Giugno è stata inaugurata la prima postazione a Bussoleno, Polo Logistico di Via Cascina del Gallo, a Settembre la seconda postazione a Susa alla stazione ferroviaria mentre il 2 Dicembre prossimo sarà inaugurata una terza postazione a Foresto presso le scuole elementari.

Ringraziamo di cuore la famiglia Paviglianiti per la donazione che ci ha fatto pervenire” ha dichiarato la Presidente di CRI Susa, Elisa Bardotti, che ha aggiunto “siamo felici che un progetto così importante stia riscuotendo successo sul territorio e confidiamo nel supporto di tutti i soggetti pubblici e privati per continuare a implementare le postazioni #MyProtection in Valle di Susa”.

Sul sito internet www.cri-susa.it è possibile ottenere maggiori informazioni sul progetto e sulle modalità di supporto oltre al report completo di offerte ricevute e destinazione dei fondi raccolti.