Dopo gli Alpini a Susa arriveranno le moto: al via il Susa Moto&RockFestival organizzato dall’ASCOM Un evento per tutti che dal 16 al 18 settembre animerà con spettacoli, tour in moto e stand motociclistici la Città

Un momento della Conferenza StampaUn momento della Conferenza Stampa

SUSA – E’ stato presentato ufficialmente oggi in conferenza stampa a Torino, presso la sede dell’ASCOM, il “Susa Moto&RockFestival“: la 3 giorni  di spettacoli fra free-style motocross, concerti, tour organizzati in moto, una mostra mercato di moto e accessori, stand gastronomici, birre artigianali, vini e prodotti locali, dai gofri, alla focaccia di Susa. “E’  molto più di un motoraduno –  come abbiamo scritto nel nostro materiale promozionale – ha spiegato Patrizia Ferrarini Presidente dell’Ascom di Susa, che con un gruppo di appassionati e collaboratori ha messo in pista un evento di alto livello che è solo all’anno zero –  ma che si candida sin dal prossimo anno a diventare il più importante appuntamento per le 2Ruote del NordOvest e vuole essere la vetrina del progetto turistico AlpsMoto.Tours, che abbiamo avviato in primavera con il contibuto della Camera di Commercio. Siamo orgogliosi del lavoro fatto, e ci aspettiamo che il pubblico ci ricambi, ma l’interesse che abbiamo suscitato è molto alto. E ringrazio oltre tutto il mio gruppo di lavoro, Il Corpo Regionale degli AIB del Piemonte, senza la cui preziosa collaborazione logistica, questo evento non avrebbe luogo.”

Sede dell’evento sarà il piazzale ex ASSA. Il programma è ricco e offre occasione per tutti non solo di vedere gli ultimi modelli delle principali marche, grazie alla partecipazione dei concessionari di zona e di altre aziende del settore. Saranno tre giorni di vere avventure in moto, con 9 tour guidati,  organizzati in collaborazione con altrettanti motoclub, a partire dal “Susa&Adventure” sulle strade asfaltate dei grandi Colli alpini  e su sterrato, alla scoperta delle strade militari e dei forti di alta quota, ma anche del patrimonio delle Certose e Abbazie della Vallesotto la guida di“sherpa” esperti, dei  partner. Il programma è inoltre impreziosito dall’organizzazione  della”NoStop12” – una 12Ore Notturna molto affascinante. L’organizzazione offrirà anche a tutti gli iscritti su 2ruote all’evento una visita guidata alla Città di Susa.

“Questo perché tutte le nostre azioni sono tutte improntate alla conoscenza e alla valorizzazione turistica del grande patrimonio storico artistico della nostra Valle”  ha precisato la Ferrarini.

Nell’area eventi saranno ospitati  oltre gli stand tecnici del settore moto, con i principali marchi di 2Ruote un’area allestita ad uso esclusivo dei Baby Riders. L’evento inoltre avrà l’onore di ospitare anche il “Pullman Azzurro” della Polizia di Stato, i cui Agenti saranno impegnati in lezioni di educazione civica e stradale indirizzate sia al pubblico giovane, che adulto, insieme alla presenza di MotorOasi, pista di guida sicura, che porterà un simulatore per guida in moto.

Di sicurezza stradale infatti hanno parlato sia Sandro Plano, Sindaco di Susa che il Comandante del Distaccamento di Polizia Stradale di Susa, Ezio Aime. Plano ha ribadito come “il territorio della Valle debba saper trovare una sintesi fra tutti i tipi di turismi, ben consci quello dei mototuristi sia un mercato importantissimo, ricco, che ci vede meta ben precisa da molti Paesi del Nord. Le strade si prestano a tutte le forme di fruizione. Quello che è inaccettabile sono i centauri della domenica che con le pessime condotte di pochi, i troppi incidenti, che mai coinvolgono stranieri, ma sempre residenti della prima cintura torinese,  creano un clima di confusione e disturbo ai progetti seri di mototurismo. E questo è intollerabile”

“Proprio per  sensibilizzare sin dalla scuola all’educazione stradale – ha aggiunto la Ferrarini – siamo orgogliosi di avere il Pullman Azzuro della Polizia di Stato, ch esaraà con noi i primi di giorni del Festival e che in particolare al mattino si dedicherà alle scuole, dalle elementari ai licei.”

Il Sostituto Commissario Ezio Aime ha presentato il mezzo  che arriverà a Susa: “E’ l’ultimo nato della famiglia Pullman Azzurri. Una vera aula mobile che è in grado col suo personale di fare una lezione multimediale dai più piccoli agli adulti. In particolare con il percorso simulato a terra di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Con Ascom e alcune scuole del territorio stiamo già programmando le “lezioni” guidate al Moto&RockFestival. Ma poiché le scuole verranno in forma organizzata solo al mattino invitiamo genitori e studenti a intervenire e conoscere il servizio che svolgono questi colleghi nel corso della manifestazione. Quanto alla sicurezza stradale in Valle, soprattutto in questi week-end estivi, devo  purtroppo confermare che i tanti incidenti sono determinati dalla condotta di certi utenti spericolati, che pensano di essere in pista, ma a volte anche da automobilisti distratti. Il motociclista purtroppo è esposto a rischi maggiori. Noi insieme a Carabinieri e Polizia Locale siamo impegnati in servizi di prevenzione costanti. Ma serve uno sforzo di responsabilità di tutti. Gli stranieri sono proprio gli utenti che ci danno meno problemi.”

E che il segmento moto sia una componente forte del turismo locale lo ha ribadito Maria Luisa Coppa, Presidente dell’Ascom Provinciale: “Il turismo anche in questi mesi, devo dire che si è mostrato un elemento trainante della nositra economia, a Torino come in Provincia, come in Valle di Susa, dove gli elementi di forza attrattiva del territorio sono forti. Le moto continuano ad essere un mercato ricco e spendente. E in crescita a livello anche di clientela nazionale. Tutti i dati del segmento lo dimostrano: sono in crescita costante la produzione e le immatricolazioni. L’iniziativa che Ascom Susa ha messo in piedi, insieme alle imprese, senza finanziamenti pubblici, ne è una dimostrazione. E noi continueremo a sostenere azioni positive come questa.”

La stessa cosa l’ha detta intervendo alla conferenza stampa anche il Commissario di Governo  Paolo Foietta: “Aldilà delle divisioni di opinioni, le risorse a disposizione del territorio devono essere impegnate in progetti strutturali. La salvaguardia, valorizzazione e fruizione regolamentata del patrimonio delle strade militari della Valle di Susa è uno di questi, cui guardiamo con estrema attenzione.”

Tornando alla festa, attrazioni speciali del Moto&Rock Festival saranno i piloti di freestyle motocreoss del Team Daboot, guidati da Alvaro Dal Farra: Massimo Bianconcini, Matteo Botteon e Maurizio Poggiana che salterano con tre spettacoli sabato 17, esibendosi nel flip-back, un giro acrobatico  360° con salti dalle rampe. Vi saranno anche esibizioni di trail e ovviamente il Rock dei concerti: il venerdì  le Rouge&Noire Babies , rockband al femminile e sabato i New Jersey, Official Cover Band di Bon Jovi, che la sera prima suona all’Hard Rock Café di Bucarest.

L’ingresso motociclisti avverrà da un’area riservata dove avverano le registrazioni e verrà consegnato il welcome kit. Il parcheggio moto sarà a disposizione anche per chi possa si fermare solo una mezza giornata e sorvegliato 24 h/24.

Il sabato e la domenica sarà possibile anche effettuare voli turistici in elicottero grazie alla presenza dei mezzi di Pellissier Helicopter.

Gli ingressi al pubblico sono di 5€ il venerdì, 10 € il sabato (il ticket è open e vale tutto il giorno) mentre la domenica l’ingresso è libero. Gli under 14 entrano sempre gratis.

Il Programma completo è sul sito del progetto al link : http://www.alpsmoto.tours/moto-rock-festival/ e le varie iniziative sono aggiornate costantemente su Facebook: https://www.facebook.com/susamotoerockfestival/