E’ mancato il dottor Mario Ponzetto, storico medico condotto di Sant’Ambrogio

Il dottor Ponzetto accanto alla moglie (foto famiglia Ponzetto)Il dottor Ponzetto accanto alla moglie (foto famiglia Ponzetto)

S.AMBROGIO – E’ mancato all’età di 85 anni, il dottor Mario Ponzetto, conosciutissimo medico del paese. Arrivò a Sant’Ambrogio dalla piccolo comune di Orio Canavese dopo aver conseguito la laurea in medicina alla Facoltà degli Studi di Torino. Gli anni della sua formazione furono impegnativi e affatto semplici, gli anni del Liceo ad Ivrea li passò in viaggio tra strade fatte a piedi e viaggi i treno, poi la possibilità di studiare in collegio e i difficili esami in Università. Negli anni Sessanta cominciò la sua vita professionale svolta con rettitudine, tenacia e una grande passione per i suoi pazienti. Era medico condotto, cioè alle dipendenze del Comune, non aveva orari ed era sempre a disposizione per le esigenze. Prima in affitto nella casa del suo predecessore, a lato della ferrovia, poi nella sua casa sempre verso la linea ferrata. “Anche di notte – ricorda il figlio – veniva chiamato per le urgenze e io con il cane lo accompagnavo per il paese. Era medico ambulatoriale e guardia medica, così si lavorava allora e papà non si tirò mai indietro“. Il dottore visse gli anni del grande approdo verso Sant’Ambrogio degli immigrati dal sud e dal Veneto, parliamo degli anni del boom economico. Manifatture, officine e fabbriche lavoravano a pieno regime; centinaia di famiglie arrivarono così in paese e tutte andavano seguite anche dal medico. I ritmi della famiglia erano scanditi dallo scoppio delle mine delle cave o dalla sirena della Manifattura, l’ambulatorio era nella vecchia Torre  Medioevale a due passi dalla parrocchia. In piazza nei momenti liberi si giocava a ping pong, partite che vedevano il dottore sfidare il parroco, altri tempi! Dopo i funerali il medico ritornerà al paese natio, lasciando un segno profondo nella comunità che ha servito e nell’Ordine dei Medici che lo ha visto impegnato sempre, fino agli ultimi giorni di vita.