E’ tornato il lupo sulle nostre valli? Il commento della Lega Nord Olocco: "Chiederemo alla Regione di dare contributi per gli animali vittime di predazione"

(foto Deltaphoto)(foto Deltaphoto)

GIAVENO. In questi giorni sono girate molte voci  nel circo mediatico sul ritorno nelle nostre valli del lupo. La sezione della Lega Nord Valsangone, sempre attenta al territorio, ha voluto chiarire il proprio pensiero. Dice Stefano Olocco: “Purtroppo ne abbiamo sentito parlare in maniera isterica e talvolta poco consona alla natura del dibattito. Noi come Sezione abbiamo voluto sottolineare in una nuova istanza, come sia necessario formare e risarcire qualora fosse necessario gli allevatori zootecnici. Questo per difendere anche il lupo, anzi soprattutto per ovviare a possibili spirali negative che potrebbero portare a bracconaggio o avvelenamenti. Non si deve negare l’evidente: ovvero che gli allevamenti zootecnici si sono sviluppati negli ultimi cento anni senza tenere conto di questo predatore che ad oggi si riaffaccia sui nostri territori. Quindi insegnare misure preventive agli allevatori come prima richiesta, la seconda ulteriormente importante e fare pressioni sulla Regione Piemonte perché vengano elargiti dei contributi per gli animali vittime di predazione. Riteniamo che queste misure possano sostenere efficacemente la situazione, ed anzi le vediamo come un atto in favore del lupo. In quanto la protezione della fauna e della biodiversità sia una cosa importante e riteniamo che debba anche passare da atti concreti che tengano conto del benessere di tutti. Anche se spinoso in ultima analisi non possiamo sottrarci al dibattito che in questi giorni imperversa sui media e i giornali locali, ovvero il lupo può essere considerato un pericolo per l’uomo? Riteniamo che gli elementi in nostro possesso non siano favorevoli a questa opzione. Crediamo però assurdo che sia stata aperta una campagna di denigrazione contro i cacciatori a cui spesso senza saperlo demandiamo proprio la cura e la tutela della biodiversità e della fauna in molti modi. Volendo sottolineare che una cosa è la caccia e una cosa è il bracconaggio. Come dicevamo un argomento difficile di cui si può dibattere a lungo, su cui però riteniamo sia serio riportare anche una giusta prospettiva”.