Elezioni Avigliana. Adesso Avigliana incontra le associazioni Venerdì 28 aprile alle 20,45 presso "la Fabrica" con i gruppi e le associazioni aviglianesi

Lista Adesso AviglianaLista Adesso Avigliana

AVIGLIANA – “L’associazionismo è una delle riserve di energie della nostra comunità. Avigliana è resa più dinamica e bella dalla gratuita dedizione all’altro di tante realtà di autorganizzazione dei cittadini. Un’amministrazione non deve pensare di gestire o servirsi di questo patrimonio, bensì deve valorizzarlo nell’ascolto e nella costruzione partecipata di risposte ai bisogni“. Punta sulla “sussidiarietà solidale”, descrivendo il rapporto che vorrebbe costruire con l’ampio mondo associativo cittadino, il candidato sindaco di “Adesso Avigliana”, Toni Spanò.

Incontro alla Fabrica

Stasera, alle 20,45 presso “la Fabrica“, la lista civica ha invitato i gruppi e le associazioni aviglianesi a un momento di ascolto e di confronto. “La nostra esperienza civica non può non rivolgere uno sguardo ammirato – continua Spanòa quel tesoro di civismo rappresentato dalle associazioni. Noi vogliamo costruire una grande alleanza sociale, con tutti quanti rendono più bella e dinamica la città investendo tempo e competenze nell’aiuto agli altri e nella salvaguardia dell’ambiente, nella promozione del territorio e della cultura, nei servizi educativi, nella diffusione nella pratica sportiva e in tutto quanto le associazioni riesco a fare. Noi non chiederemo mai alle associazioni di essere collateralei e funzionali a un disegno di consenso, siamo aperti a costruire un percorso di crescita della qualità della vita degli aviglianesi dando ascolto e sostegno a tutte le progettualità che vadano nel senso del bene comune. Troppo spesso – si consente una staffilata il candidato di “Adesso Avigliana” – abbiamo visto dividere il mondo associazionistico in buoni e cattivi a secondo della vicinanza o meno all’amministrazione: il nostro stile sarà un altro. Ci interessa sostenere tutti quanti svolgono un servizio”.

L’associazionismo

Non è questo il primo incontro con le realtà del volontariato, già il 20 aprile scorso il candidato e una rappresentanza del gruppo civico hanno incontrato il Gruppo di Protezione Comunale, cui “abbiamo espresso il nostro grazie per quanto fanno nel delicato campo che li vede attivi e attenti, garantendo la disponibilità alla massima collaborazione”. L’associazionismo e il Terzo Settore in genere, ci tiene a spiegare Spanò, “è uno spazio di cittadinanza attiva e di costruzione di buone prassi che noi riteniamo decisivo per realizzare quella ripartenza della città che sogniamo ed elemento indispensabile per concretizzare una città per tutti e davvero sicura. Con questo mondo immaginiamo di costruire quella comunità della cura animata da progettualità di welfare rigenerativo che ponga al centro la persona”.