Elezioni Avigliana. Spanò: “Amo profondamente questa Città” La lettera di Toni Spanò, “Adesso Avigliana”, alle famiglie

Lista Adesso AviglianaLista Adesso Avigliana

AVIGLIANA – “Prima di tutto ho voluto rivolgermi a te, per presentarmi e dirti in breve le ragioni che mi hanno spinto a mettermi al  servizio” così comincia l’incipit, che continua con la alcuni cenni alla sua vita personale: “Mi chiamo Toni Spanò, ho 49 anni e vivo ad Avigliana quasi da 30. Amo profondamente questa città, la nostra città, ad Avigliana ho iniziato il mio lavoro nel commercio, dando continuità ad una storica attività cittadina. Qui ho costruito, con mia moglie Alice, la mia famiglia. Ad Avigliana abbiamo cresciuto i nostri figli Giada, Giorgia, Matilde e Alexey, giunto tra noi a 10 anni dalla Russia”.

Oltre alla vita privata, non mancano i riferimenti a quella pubblica: “Ho sempre cercato di darmi da fare concretamente per rendere più bella e prospera Avigliana: prima tra le associazioni cittadine, anche come presidente dell’Unione commercianti e, negli ultimi cinque anni, come consigliere comunale”.

L’esperienza in Consiglio Comunale

Spanò racconta poi per quale motivo si è ha accettato di essere candidato Sindaco con la lista “Adesso Avigliana”: “Insieme a tanti amici, abbiamo deciso di proporre una lista civica, della quale mi è stato proposto di candidarmi come sindaco, impegno che ho deciso di accogliere”. Si fa anche riferimento all’esperienza maturata in Consiglio comunale con la sua: “prima esperienza civica” con cui “ho capito come decenni di immobilismo amministrativo abbiano bloccato Avigliana, impedendole di esprimere tutto il suo potenziale e di valorizzare le competenze presenti nella comunità. Ho deciso, quindi, di mettermi a disposizione: la costruzione di sviluppo ed opportunità è un compito che riguarda ognuno di noi!”.

Un gruppo di cittadini

A proposito di “Adesso Avigliana” si legge: “Insieme a un gruppo di cittadini, tante persone nuove all’impegno politico e alcune di solida esperienza, convinte che adesso sia il momento di cambiare: oltre le ideologie, oltre i partiti e senza giochi politici o di potere. Cittadini appassionati, che vogliono finalmente far ripartire Avigliana. Adesso”. In breve anche una presentazione del progetto politico amministrativo per la Città: “Serve un’amministrazione più efficiente e semplice, per una città che sia più sicura e curata. Mettiamoci in gioco, insieme, perché adesso Avigliana  diventi la città che sogniamo, una città che finalmente valorizzi le sue bellezze, i nostri laghi e il nostro borgo medioevale, diventando attrattiva. Una città attenta a tutti”.

La sede

Adesso Avigliana ha bisogno di una politica che non si limiti a parlare, ma che ascolti e reagisca”. La lettera si conclude, invitando il destinatario nello “spazio dove possiamo incontrarci e raccogliere spunti e problemi, ti aspetto in Corso Laghi 100” e lasciando anche il numero di Spanò: “se desideri contattarmi, il mio numero è 375-5506153, mi piacerebbe prendere un caffè insieme, per confrontarci sul futuro della nostra città”.

La lettera completa si può leggere al link adessoavigliana.it/ letterafamiglie