Elezioni Rivalta, il candidato sindaco Nicola de Ruggiero in difesa del Centro Antidoping del San Luigi Secondo de Ruggiero è impensabile la chiusura del Centro

A Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio HotelA Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio Hotel

RIVALTA  –  Secondo il candidato sindaco Nicola de Ruggiero il Centro Antidoping del San Luigi è “Per la nostra zona la migliore eredità delle Olimpiadi e rappresenta un centro d’eccellenza per la sanità regionale”.

L’inaugurazione nel 2006

Ricorda de Ruggiero che il Centro fu inaugurato nel 2006  in occasione delle Olimpiadi invernali  diventando da subito “Uno dei centri all’avanguardia non solo in Italia ma in tutta Europa. Non è pensabile quindi che possa essere messo in discussione il suo futuro al punto da prospettarne la chiusura”.

Centralizzare al San Luigi la diagnostica tossicologica

 “Bene ha fatto il consigliere regionale Andrea Appiano, a cui va il mio ringraziamento per aver sollevato il tema, a battersi affinché ci sia un rilancio dell’attività del Centro. – conclude de Ruggiero – Credo che la strada indicata dal consigliere Appiano di centralizzare al San Luigi  tutta la diagnostica tossicologica di primo e secondo livello oggi svolta in proprio dalle aziende sanitarie dell’ambito metropolitano torinese sia la strada migliore. Auspico quindi che l’assessorato alla sanità della Regione Piemonte riveda la sua posizione e rilanci il Centro Antidoping”.