Elezioni Rivalta, da Michele Colaci un patto con i rivaltesi Tutela del territorio per evitare disagi

Michele Colaci e sostenitori con Matteo Salvini

RIVALTA – “Il problema sicurezza resta in primo piano nel programma elettorale proposto da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e liste civiche – dice il Michele Colaci candidato di centro-destra alla carica di sindaco –  È un crescendo di furti, un allarme ormai diffuso, quello che stanno vivendo i cittadini di Rivalta e dei Comuni della cintura torinese”.

Il  programma per una Rivalta sicura

 Nei giorni scorsi Michele Colaci – insieme alla sezione rivaltese del Carroccio – ha perciò consegnato al leader leghista ed europarlamentare Matteo Salvini il suo programma per una Rivalta sicura.

Incremento della vigilanza

Fra le proposte di Colaci per la sicurezza compare anche  un incremento della vigilanza sul territorio da parte della Polizia municipale con l’aumento dell’orario notturno delle pattuglie da ottenere attraverso la concertazione di nuovi contratti integrativi di lavoro.

Sicurezza partecipata

“Ma la vera novità sarà la “sicurezza partecipata” attraverso il meccanismo del controllo di vicinato. In pratica un contatto attivo 24 ore su 24, collocato in un “edificio della sicurezza” che sia sempre in collegamento con le forze dell’ordine, utile al cittadino per segnalare qualsiasi situazione di emergenza – spiega Colaci – Le telecamere esistenti saranno collegate alla centrale operativa e la vigilanza privata sui beni pubblici potrà fare riferimento a quella centrale, costantemente in contatto sia con la Polizia locale che con i Carabinieri. E poi, occhi puntati sugli edifici di cui ancora non si conosce la destinazione, evitando che possano ospitare altri profughi oltre a quelli già presenti al Dojrone”.

Massima attenzione

“Ai rivaltesi– conclude Colaci – abbiamo garantito massima attenzione per ciò che riguarda il Rio hotel e Rosa dei Mobili a Pasta di Rivalta. Non accetteremo usi e destinazioni che possano creare disagi ai cittadini”.