Elezioni Rivalta, Nicola de Ruggiero contro le barriere architettoniche Finanziamenti e agevolazioni per eliminare le barriere

A Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio HotelA Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio Hotel

RIVALTA  – Sono ancora troppe e da eliminare al più presto, secondo il candidato sindaco Nicola de Ruggiero, le barriere architettoniche sul territorio perché “Salite, pendenze e gradini che per la stragrande maggioranza di noi non significano nulla per altri sono il discriminate tra l’entrare o meno in un negozio, tra il partecipare o meno ad un evento, tra l’essere parte di una comunità o viverne ai margini”.

Gradini dal verduriere, salita davanti a un ufficio

Pietro Carbone, che si muove su una sedia a rotelle da quando aveva 19 anni, ha accompagnato il candidato sindaco in una passeggiata. La fatica che Carbone ha affrontato – che è la stessa di anziani e mamme col passeggino – ha reso subito evidente come, ha detto de Ruggiero, Il problema della difficoltà di accesso non riguarda solo i negozi privati, ma anche alcuni edifici pubblici. La biblioteca “S. Grimaldi” è sprovvista di un mancorrente di protezione, mentre  alla saletta che utilizzano alcune associazioni che lavorano proprio nel campo dell’assistenza nel Palazzo Comunale si può accedere solo attraverso i gradini. Per non parlare delle strade e della viabilità pedonale: marciapiedi impossibili da scalare, curve strette che rischiano di far ribaltare la carrozzina, strade dissestate”.

Finanziamenti diretti

“Abbiamo perciò deciso che occorre fare uno sforzo in più per rendere Rivalta un paese accogliente e per questo favoriremo, attraverso finanziamenti diretti e altre forme di agevolazione, progetti di abbattimento delle barriere architettoniche nei negozi e negli uffici – ha concluso de Ruggiero –  La civiltà di un paese si vede anche dall’accoglienza che riserva alle persone disabili. Noi lavoreremo affinché Rivalta nel 2022 sia molto più accogliente di adesso”.