Elezioni Rivalta, Nicola de Ruggiero pensa alla frazione Pasta Parcheggi, viabilità e marciapiedi le priorità

A Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio HotelA Rivalta Nicola de Ruggiero chiede ragguagli sul futuro del Rio Hotel

RIVALTA  – Per il candidato sindaco Nicola de Ruggiero in frazione Pasta  parcheggi e marciapiedi sono le priorità, evidenziate durante il giro effettuato nel quartiere.

Il semaforo più pazzo del mondo

In via Pascoli angolo via Torino, spiega il candidato sindaco, il sensore che al semaforo fa scattare il verde all’avvicinarsi dell’auto è purtroppo posizionato talmente in prossimità dell’incrocio che alla fine si corre il rischio di oltrepassare la linea d’arresto quando il verde non è ancora scattato. “La prima cosa da fare a Pasta – dice Nicola de Ruggiero – è spegnere per due ore questo semaforo e fare in modo che funzioni in maniera più normale. Tra l’altro molte auto, specie nelle ore di punta, utilizzano il controviale per saltare la coda del semaforo causando non pochi problemi di sicurezza”.

 Marciapiedi in cattivo stato e pochi parcheggi

“Nelle vie Pascoli e Leopardi occorre mettere in campo un piano di manutenzione straordinaria dei marciapiedi. In via Pascoli, con un piccolo intervento di restringimento di uno dei due marciapiedi è possibile ricavare qualche parcheggio in più – dichiara Nicola de Ruggiero –  Mentre in via Leopardi, strada che conduce al polo scolastico del quartiere, occorre predisporre un vero e proprio progetto di rifacimento. Troppe buche, crepe e mancati ripristini rendono difficoltoso il passaggio di passeggini e pedoni.” 

Le vie delle villette

 Secondo de Ruggiero in via Foglienghi e via Aleramo occorre rivedere la viabilità,  “Per  disincentivare ancora di più il transito di passaggio verso Orbassano e migliorare la sicurezza di alcune svolte. Sempre in quella zona c’è il Campetto, gestito dalla Polisportiva Pasta. Stamattina non ci siamo andati, perché dedicheremo a quel luogo che ci sta molto a cuore un’iniziativa ad hoc”.

La viabilità su via Torino

La viabilità su via Torino, dice ancora de Ruggiero, è uno dei problemi che maggiormente interessano i pastesi. Il casello di Beinasco ha deviato sulla nostra viabilità cittadina un numero significativo di auto e camion e la soluzione definitiva del problema non sta nelle mani esclusive dell’amministrazione – commenta Nicola de Ruggiero –  In questo momento però la concessione data ad ATIVA per il casello in cambio del completamento della Torino-Pinerolo, è scaduta ed è in fase di rinnovo. Per questo lavoreremo con i Comuni con cui condividiamo il problema per chiedere lo spostamento del casello verso Pinerolo in modo da decongestionare il traffico interno”.

I parcheggi

La carenza dei parcheggi, a parere di  de Ruggiero,  è il secondo dei problemi che più interessano la frazione. “Negli ultimi tempi l’utilizzo intensivo della palestra, se da un lato è motivo di soddisfazione, dall’altro ha evidenziato sempre più la carenza dei parcheggi – conclude de Ruggiero – Occorre perciò valutare la possibilità di realizzare in prossimità della palestra un piccolo parcheggio in modo da alleggerire le vie interne dal pendolarismo sportivo.