Turismo a Coazze: presentati il calendario degli eventi estivi ed il progetto Bikeland Illustrati a Palazzo Cisterna i progetti e le iniziative per rilanciare il turismo in Alta Val Sangone

CoazzeCoazze

COAZZE – Si è tenuta giovedì 4 maggio presso Palazzo Cisterna a Torino una conferenza promossa dall’Amministrazione comunale di Coazze e l’ATL “Turismo Torino e provincia” volta a presentare le iniziative e gli eventi in programma per la stagione estiva a Coazze, congiuntamente all’illustrazione del progetto Bikeland.

Fare rete per promuovere il turismo di prossimità

L’amministrazione, la Pro Loco e l’Ufficio Turistico di Coazze, l’associazione commercianti “Giütumse” ed i produttori locali stanno lavorando alacremente per promuovere un’immagine nuova del territorio dell’alta Val Sangone, rilanciando l’attrattività del turismo di prossimità.

Le montagne di Coazze offrono paesaggi meravigliosi, dove è possibile camminare ed incontrare specie arboree rare e numerosi animali selvatici, che si lasciano avvicinare dall’uomo senza paura perché da anni sono protetti dal parco naturale.” Con queste parole il vicesindaco di Coazze Maria Grazia Gerbi ha invitato i partecipanti a visitare un paese che “saprà stupirvi per la cordialità dei suoi abitanti e per i suoi ottimi prodotti locali.

Ad intervenire durante la conferenza anche Anna Merlin, Consigliera della Città Metropolitana delegata al turismo, la quale ha affermato: “E’ importante che gli enti locali facciano rete per valorizzare le iniziative, i progetti e le eccellenze del territorio. Coazze ha la peculiarità di essere vicina ad un polo culturale e turistico come Torino, e ciò è un valore aggiunto.”

Coazze propone un’offerta turistica molto ricca, con il suo ambiente montano di grande interesse naturalistico e paesaggistico, ideale per le famiglie; spiega l’assessore al turismo Elisa Giacone: “Coazze ha una lunga tradizione di turismo di villeggiatura, vantando l’illustre esempio di Luigi Pirandello, mentre oggi vi è un’inversione di tendenza: i soggiorni si fanno più brevi ma mirati ad una conoscenza approfondita del territorio.

La stagione estiva a Coazze

Durante la conferenza è stato presentato il ricco calendario degli eventi in programma per l’estate 2017, occasioni per i turisti di apprezzare Coazze non solo per la sua bellezza ma anche per il suo patrimonio enogastronomico, fatto di tipicità difficilmente trovabili altrove, tra cui primo fra tutti il formaggio Cevrin, ma anche funghi, salumi, birra, patata di montagna e pane deco, prodotti che gli astanti hanno potuto gustare in un ricco buffet allestito a margine dell’incontro.

Coazze sarà teatro di eventi culturali coordinati dall’Ecomuseo dell’Alta Val Sangone, tra cui il Festival nazionale dedicato a Pirandello, la giornata dedicata ai libri per ragazzi “Librinquota”, nonchè iniziative volte alla valorizzazione dei luoghi della memoria storica come l’Ossario dei caduti della Resistenza, la Fossa comune di Forno e il Museo della Resistenza. Il Comune intende inoltre promuovere una serie di eventi fieristici dedicati alle risorse forestali e ai prodotti agroalimentari locali: nascerà infatti la Strada del Cevrin, un percorso enogastronomico tra Giaveno e Coazze, con l’indicazione delle eccellenze – tra cui il formaggio, presidio Slow Food – e le strutture ricettive, i luoghi da vedere, le attività e strutture sportive della zona.

Il progetto Bikeland

Nel contesto della conferenza è stato presentato per la prima volta al pubblico il progetto “Bikeland”. Si tratta della realizzazione di una rete di servizi integrati per gli escursionisti, per i ciclisti su strada e i praticanti della mountain bike. Il progetto, che andrà a pieno regime nella stagione estiva 2018, darà vita a un grande “polmone verde” alle porte della grande città. La“Bike Land dell’Alta Val Sangone” offrirà servizi e  infrastrutture quali  sentieri per l’escursionismo e piste per biker segnalate attraverso carte, GPS e la segnaletica sul posto; assistenza, riparazione, vendita e affitto di biciclette tradizionali o a pedalata assistita; la presenza in loco di accompagnatori esperti e qualificati; una scuola di mountain bike dedicata in particolare ai bambini, ma non solo; corsi di nordic walking. I rifugi verranno attrezzati per le esigenze di ciclisti ed escursionisti – con accorgimenti quali punti per pulire le bici e ricaricare quelle elettriche, al fine di rendere più fruibile l’accoglienza e, inoltre, le strutture ricettive offriranno una ristorazione basata il più possibile sui prodotti locali.

Il nuovo Logo turisico

Coazze ha inoltre un nuovo logo dedicato all’ambito turistico, che con i suoi colori rappresenta e sintetizza le caratteristiche principali del paese: il blu dell’acqua e dell’aria ed il giallo del sole splendente, elementi che salutano il viaggiatore che dalla città giunge alle montagne di Coazze, il verde dei boschi e dei pascoli che segnano un legame indissolubile con il suolo, senza dimenticare la cultura che lega la località a Pirandello e alla storia della Resistenza, raccontata all’interno dell’Ecomuseo. E poi l’oro che rappresenta le produzioni tipiche locali ed infine il rosso ed il nero, simboli dello sport e dell’outdoor.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.